• domenica , 17 Ottobre 2021

Maltempo - 10 Ott 2021

Salice, si contano i danni del nubifragio

La violenta ed abbondante pioggia caduta nella mattinata di venerdì 8 ottobre, ha fra l’altro provocato il crollo di un tratto del muro di cinta del Cimitero


Spazio Aperto Salento

Nubifragio dell’8 ottobre scorso: si contano i danni della violenta ed abbondante pioggia caduta nella mattinata di venerdì. Al Cimitero è crollato un tratto del muro di cinta, mentre lungo la condotta “forzata” delle acque pluviali verso la vora “Pampi”, sono “esplosi” due tombini.

I danni maggiori sono stati riscontrati al muro di cinta del Cimitero, esattamente in quello della cosiddetta “zona nuova”, dalla parte verso la strada vecchia per Campi Salentina. Dai rilievi effettuati, sembra siano stati danneggiati circa 35 metri di muro, gran parte dei quali completamente crollati.

Per quanto riguarda il canale di raccolta delle acque pluviali (che parte da via Maria Cristina di Savoia, verso la vora “Pampi”), all’altezza del canile comunale sono “saltati” due tombini provocando danni ai margini in cemento intorno agli stessi.

Oltre a ciò, il nubifragio ha provocato anche allagamenti (ma senza danni) in via Maria Cristina di Savoia, proprio nei pressi dell’ingresso delle acque pluviali al canale “Pampi”.

In tutte le situazioni, tempestivo per la messa in sicurezza e la delimitazione dei luoghi colpiti dal nubifragio è risultato l’intervento degli agenti della Polizia locale e dei volontari della Protezione civile “Emergenza Salice”. Nei prossimi giorni si conoscerà l’entità dei danni, attualmente in fase di quantificazione da parte dell’Ufficio tecnico comunale. (r.f.)

© Riproduzione riservata

 

Foto in alto e in basso: Cimitero di Salice, due immagini del muro di cinta crollato