• mercoledì , 5 Ottobre 2022

Lecce - 14 Feb 2022

Borse di studio a cinque giovani neoabilitati geometri

Il presidente del Collegio Ratano: “Un sostegno concreto ai più meritevoli per aiutarli nell’avviamento”. Consegnate anche targhe di riconoscimento al geometra De Giovanni ed ai consiglieri uscenti Nobile e Cortese


Spazio Aperto Salento

Giornata di premiazioni e riconoscimenti nella sede del Collegio dei Geometri di Lecce. Oggi 14 febbraio, il presidente Luigi Ratano ed i componenti del Direttivo hanno consegnato cinque borse di studio ad altrettanti giovani tecnici che hanno superato a pieni voti l’esame di abilitazione alla professione, dopo aver concluso i 18 mesi di praticantato. I premiati sono: Raffaele Cantoro, Vincenzo Carluccio, Morena De Blasi, Mariachiara Leo e Alessio Trisolino.

“Ogni anno – spiega Ratano – il Collegio dei Geometri assegna una borsa di studio da 500 euro a coloro che conseguono i risultati più alti all’esame di abilitazione, per aiutarli nell’avviamento della professione. Siamo consapevoli che il percorso formativo per diventare geometra richiede impegno e sacrifici, ma le opportunità occupazionali sono molteplici per chi ha sviluppato le necessarie competenze ed ha voglia di entrare subito nel mondo del lavoro. Negli ultimi 5 anni – ricorda – è stata registrata una crescita del 25% del reddito medio della categoria. A questo dato si sommano le opportunità del PNRR, con quasi 200 miliardi destinati alle infrastrutture per cui occorreranno prima di tutto progettazioni, rilievi, frazionamenti, senza trascurare l’aspetto energetico e così via. Servizi traducibili in una mole di lavoro almeno per i prossimi dieci anni. Il comparto dell’edilizia sta correndo, in particolar modo nel recupero di patrimoni edilizi esistenti e in condizioni precarie. Non passa giorno in cui un’impresa, uno studio tecnico o un’associazione della filiera delle costruzioni non chiedano tecnici esperti e competenti. Per cui do il benvenuto ai nuovi colleghi abilitati e iscritti al nostro Albo, che continueremo a supportare anche con la formazione continua oggi indispensabile per esercitare al meglio la professione”.

Nel corso della mattinata, il Consiglio direttivo del Collegio ha consegnato anche tre targhe di riconoscimento: la prima a Vito De Giovanni, geometra salentino di lungo corso, che nei suoi 60 anni di carriera ha diretto cantieri internazionali, collaborato alla realizzazione di importanti infrastrutture e grandi opere in Francia, Libia, Algeria, Etiopia, Tanzania, ma anche Italia e Albania. “Al geometra De Giovanni, brillante professionista, rivolgiamo così un ringraziamento doveroso – ha detto Ratano – anche per aver donato al Collegio e messo a disposizione di tutti i colleghi le sue preziose attrezzature tecniche”.

Altre due targhe sono state consegnate ai consiglieri uscenti Giuseppe Nobile e Federico Cortese, i quali non si ricandideranno alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio direttivo (in programma il 14 e 15 marzo), “ma che tanto hanno dato in termini di contributo professionale ed umano alla crescita dell’attività del Collegio”.

 

 

 

 

 

 

Comunicato