• giovedì , 20 Gennaio 2022

Moda - 06 Gen 2022

Specchia, all’ISA Fashion Group il premio “Industria Felix 2021”


Spazio Aperto Salento

All’ISA Fashion Group di Specchia il prestigioso “Premio Industria Felix”, assegnato dal trimestrale di economia e finanza “Industria Felix Magazine”, supplemento gratuito de “Il Sole 24 ore”. In seguito all’analisi del bilancio, ISA è risultata fra le 80 imprese pugliesi, che nonostante la pandemia, hanno registrato un rating di solvibilità o sicurezza finanziaria, nei settori che compongono l’industria turistica”: vale a dire, l’agroalimentare, la comunicazione, la cultura, l’informazione, l’intrattenimento, la moda, la ristorazione, il turismo e la vitivinicoltura.

Il periodico, dopo aver estratto un algoritmo di competitività rispetto ai bilanci pre-Covid, ha inteso premiare solo le aziende ritenute solvibili o sicure rispetto al CERVED Group Score Impact, un indicatore di affidabilità finanziario, che ha tenuto conto degli effetti della pandemia sui vari settori.

Dopo la valutazione di 5800 bilanci, al pari dell’ISA Fashion Group, sono state 21, in tutto, le aziende pugliesi ritenute “virtuose” nel settore “Moda”, di cui 13 ubicate in provincia di Lecce. Oltre alla già citata ISA, le altre dodici sono: Antonio Arnesano Furs & Leather (Salice); Brand Label (Casarano); Cravattificio Alba (Corsano); Emmea (Lecce); Leo Shoes (Casarano); Luciano Barbetta (Nardò);  Manifatture Moda Sartoriale (Nardò); Margy (Monteroni); New Slar (Taurisano); S.P.S. Manifatture (Collepasso); Tre Gi (Arnesano); UnoErre (Veglie). Per tutte esse, il riconoscimento pone in evidenza creatività, abnegazione e risolutezza, per aver  realizzato con la propria capacità, un’attività aziendale in grado di ottenere risultati considerevoli e fruttuosi.

La motivazione vale anche per le altre otto aziende della provincia di Lecce, che hanno ottenuto il riconoscimento nei settori: Ristorazione (Gestibar e Ristosà, Lecce); Agroalimentare (Maglio, Maglie); Vitivinicoltura (Agricola, Lecce; Antica Azienda dei Conti Leone de Castris, Salice; Castello Monaci, Salice;  Terrulenta, Nardò); Turismo (Masseria Panareo, Otranto, unico riconoscimento  nell’intera regione).

ISA Fashion Group, leader nel settore della sartoria, affianca alla tecnologia ed alla ricerca, l’abilità della manualità del lavoro artigianale di maestranze salentine, da sempre riconosciute per una produzione di elevata qualità ed originalità. A seguito di considerevoli investimenti in attrezzature tecnologicamente avanzate, negli ultimi anni, l’azienda di Specchia collabora inoltre con il noto Gruppo Barbetta di Nardò.

Dimostrando che il prestigioso riconoscimento ottenuto è anche dovuto alla collaborazione e impegno delle sue dipendenti, malgrado il lungo periodo di difficoltà causato dal Covid-19, di problemi economici e produttivi, l’azienda salentina ha ritenuto premiare ciascuna delle 35 sarte con dei buoni benzina del valore totale di 500 euro, consegnati a sorpresa, in occasione della Festa aziendale di Natale, quando le dipendenti hanno trovato 35 bustine appese ai rami dell’albero addobbato.

“ISA Fashion Group – viene spiegato in una nota aziendale – è una start-up nata dalla passione, bravura e dedizione di Patrizia Cosi, diplomata come tecnico dell’abbigliamento e della moda all’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Tricase. Sin da subito lavora per brand di fama internazionali, conseguendo via via risultati eccellenti, grazie anche al sostegno del marito, Paride Zippo, a sua volta forte di un bagaglio di esperienza quarantennale, maturato alla fine degli Anni Settanta, quando decide di affiancare il compianto zio Donato Lucatelli, intraprendendo l’attività sartoriale, che con applicazione e tenacia, lo ha portato in pochi anni ad avere un’azienda competitiva nel settore”.