• martedì , 18 Gennaio 2022

Giuggianello - 28 Dic 2021

Ultimo appuntamento del Festival “Il Cammino Celeste” con l’Ensemble Calixtinus


Spazio Aperto Salento

L’edizione invernale del festival musicale e culturale “Il Cammino Celeste”, nato nel 2016 da un’idea dei musicisti Giorgia Santoro e Luigi del Prete, sbarca e si chiude a Giuggianello, dopo tre riuscite serate a Caprarica di Lecce. Mercoledì 29 dicembre alle ore 21 (ingresso gratuito con super green pass e prenotazione obbligatoria 339-2063444), nella Chiesa Madre di Sant’Antonio Abate, è in programma il concerto “Personent Hodie: canti di Natale nel Medioevo”, dell’Ensemble Calixtinus (in foto).

Le melodie, eseguite da Giovannangelo de Gennaro (canto, viella, traverso, bombarda, organistrum) e Nicola Nesta (canto, liuto, medievale, citola, oud, organistrum), sono tratte da fonti diverse, compilate tra il XIII e il XIV secolo, quali il Laudario di Cortona, il Llibre Vermell di Monserrat, le Cantigas de Santa Maria, Codice di Montpellier, il Codex Las Huelgas e fonti anonime che testimoniano le modalità attraverso le quali si manifestava la religiosità dell’uomo medioevale.

L’Ensemble Calixtinus nasce a Molfetta nel 1992 per ricostruire le tradizioni del periodo medievale e tradizionale della Puglia, punto di passaggio dell’Italia meridionale tra cristiani musulmani ed ebrei. In questo senso conduce un’approfondita ricerca dedicata al recupero dei manoscritti locali (graduali, antifonali, polifonie liturgiche a falso bordone) allo scopo di ridare vita a quella musica che fa parte del patrimonio culturale e storico della Puglia. In parallelo l’Ensemble ha affrontato diversi repertori vocali e strumentali del medioevo (musica sefardita, monodia e polifonia liturgica colta e tradizionale) con particolare interesse nei confronti delle tradizioni musicali extraeuropee dal vicino oriente all’Asia centrale. Info: www.ilcamminoceleste.it; www.facebook.com/festivalilcamminoceleste.