• sabato , 25 Settembre 2021

Nord Salento - 28 Nov 2020

Covid, nuovi positivi nei Comuni del nord della provincia di Lecce

A Guagnano il sindaco Dino Sorrento ha chiuso tutte le scuole fino al 5 dicembre. A Salice il Dirigente scolastico Michele Serra ha disposto, fino a lunedì prossimo, la didattica a distanza per le classi del plesso di via Fontana


Spazio Aperto Salento

Coronavirus, aumento dei positivi in tutti i Comuni dell’area del Nord della provincia di Lecce. È quanto emerge dal Report settimanale dell’Asl, pubblicato ieri mattina con dati aggiornati alle 10.30 della stessa giornata.

Il documento, che come sempre è stato curato dall’Uoc “Epidemiologia e Statistica”, riporta la seguente situazione: Campi Salentina 30 casi (precedente rilevazione settimanale 22); Carmiano 59 (precedente 30); Guagnano 19 (precedente 10); Novoli 37 (precedente 25); Veglie 45 (precedente 37); Porto Cesareo 33 (precedente 26).

Questa settimana Salice fa registrare un incremento contenuto: 24 positivi (la sorsa settimana risultarono 23)

Rispetto al valore “di attualmente positivi per 1.000 abitanti”, che per l’intera provincia è 2,9 casi, in tutti i Comuni del circondario vengono rilevati dati peggiori rispetto a quello provinciale (Campi Salentina 3,0 ogni 1000 abitanti; Carmiano 4,9; Guagnano 3,4; Novoli 4,8; Salice 3,0; Porto Cesareo 5,2; Veglie 3,3).

I dati segnalati dalla Asl, che ovviamente non includono le guarigioni intervenute nella settimana trascorsa, comprendono solo i positivi attuali e i nuovi casi rilevati.

A Salice, il Dirigente scolastico Michele Serra, dopo il riscontro di due positivi (asintomatici) fra gli alunni, ha disposto la didattica a distanza per tutte le classi del plesso di via Fontana fino a lunedì 30 novembre.

E qui ci sono da segnalare spiacevoli situazioni, evidenziate in primo luogo dai genitori degli alunni che sono risultati positivi. È persino banale ripetere ancora una volta che, in questa “anomala” ed “inedita” situazione pandemica, il contagio può capitare a chiunque. Additare come untori alunni incolpevoli, dunque, in ogni caso non può essere considerato atteggiamento socialmente accettabile. Bisogna sostenere chi subisce il virus e non colpevolizzarlo.

A Guagnano, infine, il sindaco Dino Sorrento, con Ordinanza n. 80 del 27 novembre, “considerato l’aumento dei contagi”, ha disposto la chiusura di tutti i plessi dal 28 novembre al 5 dicembre, per interventi di sanificazione straordinari, all’interno di tutti i locali scolastici di ogni ordine e grado.

Rosario Faggiano