• giovedì , 23 Settembre 2021

Salice - 31 Gen 2021

Gran Premio Internazionale master/web del presepe, proclamati i vincitori

Conclusa con successo la settima edizione del concorso 2020 organizzato dal “Presepe artistico poliscenico” di Salice  


Spazio Aperto Salento

La settima edizione del Gran Premio internazionale master/web del presepe, quest’anno organizzativamente rimodulato a causa della pandemia, ha visto una partecipazione di ben 232 presepi provenienti da tutto il mondo: Europa, Asia e America latina.

Un’adesione straordinaria, dunque, decisamente oltre ogni aspettativa da parte degli organizzatori guidati da Francesco Spagnolo, l’ideatore e realizzatore dell’iniziativa, ma anche del grande “Presepe artistico poliscenico” di Salice. Quest’ultimo, meta ogni anno di numerosi visitatori, occupa l’intero piano terra dell’abitazione di Spagnolo, in via Giovanni XXIII (si tratta di una minuziosa rappresentazione dell’Infanzia e della Passione di Gesù su oltre 130 metri quadri, con 34 scenari in preziosa cartapesta ambientale).

Dei 232 presepi partecipanti alla rassegna online, 102 sono stati inseriti nel gruppo degli elaborati selezionati per essere sottoposti alla votazione del pubblico tramite i “like”. Fra questi, poi, soltanto 39 sono passati alla finale. La giuria artistica, infine, per ogni sezione ha scelto il 1°, 2° e 3° classificato.

“Quest’anno – spiega Spagnolo – si è proceduto in modo sobrio. Tenendo conto delle restrizioni governative, di fatto abbiamo annullato la cerimonia di premiazione prevista per il 16 gennaio scorso”.

Ecco, di seguito, i presepi vincitori.

Sezione Salice Salentino: 1° ex-aequo Antonio Scalinci; 1° ex-aequo Fabiola De Matteis; 3° Giuseppe Fantastico. Sezione Salento: 1° Andrea Cappello di Leverano; 2° Teddy Barrotta di Guagnano; 3° Giovanni Fiore di Sogliano Cavour. Sezione Puglia: 1° Giuseppe Giaquinto di Bari; 2° Franco Antonio di S. Marzano di S. Giuseppe (Taranto); 3° Franco Cimmino di Taranto. Sezione Italia: 1° Antonio Donato  di Milazzo (Messina); 2° Vittorio Sangermano di Cardano al Campo (Varese); 3° Giusi Giuseppe Ramunno di Licata (Agrigento). Sezione Europa: 1° Javi Casas di Cordova (Spagna); 2° Martine Merle di Bauduen  (Francia); 3° Clara Marangon di Romans Sur Isere (Francia).  Sezione Internazionale: 1° Parrocchia “La Divina Misericordia”  di Cabudare (Venezuela); 2° Leonardo David Casamayor  e  Lourdes Gonzales di Quito  (Ecuador); 3° Parroquia “Santa Teresita del Nino Jesus” – Ituzaingò –  di Buenos Aires (Argentina). (r.f.)

 

In foto: le targhe assegnate ai vincitori