• lunedì , 21 Giugno 2021

Politica - 11 Feb 2021

San Donato di Lecce, staffetta di metà mandato: in Giunta entrano Conte e Pellegrino

Lasciano l’Esecutivo il vicesindaco Tanieli e l'assessora Perrone. Per l’opposizione «la scelta del sindaco scaturisce dall’incapacità di amministrare Galugnano e San Donato»


Spazio Aperto Salento

Classico rimpasto di giunta, concordato e condiviso ad inizio mandato, per l’Amministrazione di San Donato di Lecce, guidata dal sindaco Alessandro Quarta. L’avvicendamento, avvenuto nei giorni scorsi, è stato presentato “indolore”, senza nessuna frizione interna all’interno della maggioranza; anzi, secondo il primo cittadino, «con l’ingresso di giovani in Giunta, l’impegno amministrativo si rinnova con più forza».

«Sono passati già due anni e mezzo, anche se, purtroppo, l’ultimo anno è da dimenticare a causa di questa terribile situazione sanitaria – dice Quarta. – Siamo già a metà del percorso amministrativo e siamo giunti ad un “passaggio di staffetta” in Giunta, concordato e condiviso da subito da tutti».

«Due miei pilastri – aggiunge il sindaco – come il vicesindaco Salvatore Tanieli e l’assessora Annarita Perrone, propulsori infaticabili, perno e supporto quotidiano dell’Amministrazione, cedono il testimone in giunta a Maria Grazia Conte e Riccardo Pellegrino».

Maria Grazia Conte

Riccardo Pellegrino

Con la lettera di dimissioni condivisa, in cui sostengono di dare seguito agli accordi ed al percorso politico individuato due anni e mezzo fa, i due assessori uscenti conservano le deleghe per garantire la continuità amministrativa della loro azione politica in questi anni.

«Nella loro lettera – sottolinea il primo cittadino – Tanieli e Perrone specificano che garantiranno con rinnovato vigore il loro impegno a sostegno del sindaco, a dimostrazione che non sono i ruoli istituzionali a definire e sancire la natura e la forza dell’impegno politico e civico verso il bene della comunità. A loro va il mio grazie per il costante supporto e sostegno prima come amici e poi come amministratori. Ma questo non significa certo un allontanamento dall’azione amministrativa».

Poi rivolge un pensiero alle new entry: «Ai due giovani assessori subentranti, Maria Grazia Conte e Riccardo Pellegrino, che già hanno fatto tanto bene come consiglieri nei campi della cultura e dello sport, un augurio di buon lavoro e dedizione assoluta alla città e ai bisogni di tutti i cittadini. Formulo un augurio di buon lavoro al neo vicesindaco, Massimo Longo – conclude – che saprà accogliere al meglio questa nuova sfida e spendersi per il territorio e le sue istanze, procedendo senza sosta nella realizzazione del programma elettorale».

Ma il rimpasto in Giunta non è passato inosservato nel gruppo politico di minoranza consiliare “Libertà”.

“La notizia della sostituzione in Giunta voluta dal sindaco Alessandro Quarta ci lascia stupiti – insorgono i consiglieri Ezio Conte, Stefania Rollo, Viviana Rollo e Cesare Taurino – il vicesindaco Salvatore Tanieli e l’assessora Annarita Perrone sono stati messi da parte per la nomina alla carica di assessore di altri due consiglieri comunali».

Per l’opposizione «la scelta scaturisce dall’incapacità di amministrare le comunità di Galugnano e San Donato, con il sindaco che, a metà mandato, si è accorto dei risultati deludenti ottenuti, decidendo di cambiare passo, nonostante i due assessori sostituiti siano risultati i più suffragati nelle elezioni del 10 giugno 2018».

Poi l’obiettivo si sposta sulla carica di vicesindaco: «Ci stupisce ancora di più – rilevano – la nomina di vicesindaco conferita all’assessore Massimo Longo. Dal 2013 ad oggi questa importante carica è stata sempre attribuita ad un assessore della frazione di Galugnano». Da qui l’affondo: «Il sindaco Quarta non ritiene all’altezza di questo ruolo l’assessora alla Frazione Ilenia Taurino o il consigliere Andrea Munno?». Infine, i consiglieri di minoranza si soffermano sul nuovo assetto: «Il dato politico che emerge da questo cambio di poltrone è la presenza in Giunta di tre assessori su quattro del Pd. Capiamo in maniera palese – concludono – la posizione politica del sindaco Alessandro Quarta».

Pantaleo Rollo

© Riproduzione riservata

Foto in alto: Il palazzo municipale di San Donato