• martedì , 18 Gennaio 2022

Calcio - 01 Dic 2021

3-1 contro la Spal: il Lecce a un passo dal cielo

Continua la striscia positiva di risultati dei salentini. Ieri sera, allo stadio “Paolo Mazza di Ferrara, in gol Gargiulo e Strefezza (doppietta)


Spazio Aperto Salento

I salentini non hanno alcuna intenzione di fermarsi e allungano la striscia positiva di risultati con una bella vittoria accompagnata da una prestazione altrettanto convincente, contro una squadra solida e competitiva.

Al Paolo Mazza di Ferrara, di fronte a circa 4000 spettatori, il Lecce parte subito bene ma i padroni di casa sembrano resistere e reagire nel modo giusto… almeno fino al 23’, quando i nostri passano meritatamente in vantaggio grazie a una palla persa da Esposito e recuperata da Mayer; è Olivieri a tirare, ma solo Gargiulo finalizza battendo Pomini.

La Spal non si fa attendere, costruisce gioco e non ci sta a restare indietro: al 40’ è Seck, uno dei migliori dei suoi, a superare la difesa leccese e servire a Colombo la palla del pareggio.

Si va negli spogliatoi con un risultato equilibrato, ma sono i salentini a rientrare in campo con il maggiore potenziale propositivo: dopo un’altra occasione sprecata ancora da Olivieri, è l’ex della partita, un sempre impeccabile Strefezza, che sfodera uno splendido tiro al volo da fuori area scavalcando Pomini e regalando il vantaggio al Lecce.

La Spal si gioca la carta Rossi, acquisto importante che già contro il Cosenza era stato decisivo. I salentini, da parte loro, rispondono alternando l’attacco e riproponendo in campo Massimo Coda, in ripresa dopo il problema muscolare sofferto nelle ultime settimane, e il sempre atteso Rodriguez. Entrambi danno il loro contributo e creano movimenti interessanti, ed è d’obbligo segnalare l’incredibile palo colpito dallo spagnolo al 69’.

Eppure, è ancora il brasiliano ad andare a segno: al 77’, infatti, Strefezza è protagonista di un’incursione personale che finalizza infilando la palla sul primo palo. L’altro ex della gara, invece, Marco Mancosu, non lascia quasi traccia. Alla Spal va comunque il merito di non aver mollato mai, ma i complimenti sono tutti per i salentini, e alla loro corsa, si spera, inarrestabile.

Mimma Leone
© Riproduzione riservata

In foto: Gargiulo (Archivio Pierluigi Pinto)