• giovedì , 17 Giugno 2021

Guagnano - 01 Apr 2021

Assessore positivo al tampone rapido, il sindaco Sorrento lo comunica con videomessaggio


Spazio Aperto Salento

“Un assessore è risultato positivo al tampone rapido”. Non ha segreti il sindaco di Guagnano Dino Sorrento per la sua cittadinanza. Ieri sera, come ha fatto sempre in questo periodo di Covid 19, attraverso Facebook ha diffuso un videomessaggio sulla situazione epidemiologica locale.

L’obiettivo del primo cittadino è sempre lo stesso: dire la verità sui contagi per bloccare sul nascere oggi possibilità di pettegolezzi e considerazioni fuori luogo sulla situazione. Come detto, questa volta l’aggiornamento ha riguardato il contagio di un assessore.

“Questo è un virus – ha detto fra l’altro Sorrento – che può toccare tutti. E questa volta ha toccato marginalmente il Comune. Stamattina (ieri mattina, ndr.) un assessore mi ha comunicato l’esito del tampone che è risultato positivo, anche se aveva fatto un tampone rapido che deve essere, come vi ho già detto tante volte, validato, convalidato da tampone molecolare. Naturalmente in accordo col suo medico curante è stato messo in quarantena. È stato fatto il tampone a tutta la sua famiglia con esito negativo. Poi, in accordo col medico competente ed in via ufficiosa coi responsabili Asl, abbiamo cercato di fare i tracciamenti per individuare i contatti più stretti. I contatti stretti, ovvero quei contatti, come vi ho accennato molte volte, che avvengono senza l’uso della mascherina, per più di 15 minuti e a distanza di meno di un metro. Nessuna di queste situazioni si è verificata all’interno del Comune in quanto l’assessore era stato presente nella casa comunale in maniera episodica”.

Il sindaco ha poi riferito che l’assessore avrebbe avuto contatti solo con due vigili urbani, peraltro all’aria aperta.

“Prudenzialmente – ha precisato – ho invitato i due dipendenti del Comune a starsene in quarantena fiduciaria e ad avviare tutte le procedure di tracciamento”.

Sorrento ha poi aggiunto che, sempre prudenzialmente, nella giornata di ieri si è già provveduto alla sanificazione “degli ambienti sia delle sale della polizia municipale che della casa comunale stessa”.

“Abbiamo osservato tutte quante le procedure e i protocolli anti Covid – ha concluso – penso che dovremmo, da questo punto di vista, stare tranquilli”. (r.f.)

© Riproduzione riservata