• mercoledì , 29 Maggio 2024

Tragedia - 17 Mar 2022

Avvolta dalle fiamme nella sua stanza, donna disabile muore a Salice

Vittima della tragedia Luana Di Candia, 47 anni. Il Comune proclamerà il lutto cittadino il giorno del funerale


Spazio Aperto Salento

Sconcerto e incredulità a Salice Salentino per la scomparsa di Luana Di Candia, morta avvolta dalle fiamme nella sua stanza. La tragedia si è consumata oggi, 17 marzo, verso le ore 14, nell’abitazione al secondo piano dello stabile della famiglia Di Candia, in via Salvo D’Acquisto. La donna, disabile, 47 anni (ne avrebbe compiuti 48 il prossimo 10 agosto), al momento dell’incendio non si trovava sola in casa. Nell’appartamento c’erano anche i genitori.

Per cause ancora in fase di accertamento, improvvisamente qualcosa ha preso fuoco (un corto circuito ad un dispositivo elettro-medicale usato dalla donna per le sue patologie?). Purtroppo le intense fiammate non le hanno lasciato scampo, nonostante gli immediati tentativi del padre Franco di salvarla. Un gesto disperato che, a quanto è dato sapere, avrebbe provocato all’uomo ustioni di 3° grado. Ustioni gravi che hanno reso necessario il trasporto di Franco presso l’Ospedale di Gallipoli dove è stato sottoposto a trattamento in camera iperbarica.

Sul luogo, appena lanciato l’allarme, sono subito giunte due autombulanze e un’automedica. Altrettanto celermente sono intervenuti i Vigili del fuoco di Lecce e Veglie, i Carabinieri e gli agenti della Polizia locale. Il doloroso episodio, come è facilmente immaginabile, ha destato grande commozione nell’intera comunità.

“Era una ragazza diversamente abile – ricorda don Michele Arcangelo Martina, parroco della chiesa San Giuseppe – ma davvero massimamente luminosa, gioiosa e instancabilmente sorridente… un’esplosione di vita vera! Assetata di amore e di amicizia; perciò sempre pronta e dinamica nel vivere con entusiasmo molteplici contatti e attività di condivisione con tanti giovani e con tanta gente, che le davano tantissimo entusiasmo e genuina felicità. Sempre presente alle attività di laboratorio e di oratorio dell’Unitalsi, così come pure alle varie iniziative ricreative, festose, danzanti, eccetera, sia unitalsiane sia di altre associazioni. Molto devota e contenta nel prendere parte alle processioni e alle manifestazioni religiose. Smisuratamente amata dai suoi genitori e dai fratelli, dai parenti e da tantissime persone. La sua inattesa, drammatica e prematura scomparsa ci crea un profondo e indelebile dolore ed è una immensa perdita per la sua famiglia e per tutta la comunità”.

“Sin da piccola – aggiunge Franco Verdesca – è stata seguita e amata dalla famiglia per la sua fragilità. Una ragazza sensibile che riusciva, pur non avendo il linguaggio, a comunicare con tutti coloro che aveva attorno. Ha frequentato per un periodo Unitalsi di Salice, presso il Centro sociale parrocchiale Don Mario Melendugno. Era sempre presente agli incontri associativi e durante le processioni”.

“La morte di una nostra concittadina in circostanze così tragiche – conclude il primo cittadino Tonino Rosato – sconvolge l’intera comunità. Da uomo, da sindaco, e sono certo di fare mio il pensiero di tutti i salicesi, non posso che esprimere cordoglio e vicinanza ad una famiglia fiore all’occhiello della nostra comunità per essersi sempre prodigata nel garantire cure, assistenza, e la miglior vita possibile alla congiunta che oggi hanno tragicamente perso. Proclameremo il lutto cittadino per la giornata dei funerali”. (r.f.)

© Riproduzione riservata

 

AGGIORNAMENTO 18 MARZO 2022

I funerali di Luana Di Candia saranno celebrati oggi venerdì 18 marzo, alle 11, nella chiesa parrocchiale “San Giuseppe” a Salice Salentino.

 

Foto in alto e sotto: l’incendio dell’abitazione in via Salvo D’Acquisto