• domenica , 17 Ottobre 2021

Ambiente - 19 Set 2021

Campi, inaugurata l’Oasi naturalistica del “Canale della lacrima”

La cerimonia si è svolta ieri mattina. Sono intervenuti rappresentanti istituzionali, ambientalisti e numerosi cittadini


Spazio Aperto Salento

Inaugurata ieri mattina l’Oasi naturalistica del “Canale della lacrima” nell’agro di Campi Salentina. Alla cerimonia, che si è svolta alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni locali e regionali, nonché di organizzazioni ambientaliste, hanno partecipato numerosi cittadini arrivati sul luogo con le bici o attraverso il servizio navetta assicurato da un “trenino” messo a disposizione dell’Amministrazione guidata dal sindaco Alfredo Fina.

“Si tratta – hanno spiegato i promotori – di un’area fino ad ora sfuggita alla conoscenza ma dall’indubbio valore conservazionistico, caratterizzata dalla presenza di alcuni esemplari adulti di alberi di Quercia virgiliana (Quercus virgiliana), Pioppo bianco (Populus alba) e Olmo campestre (Ulmus minor) che si sviluppano lungo il corso del Canale della lacrima. Attraverso il finanziamento della regione Puglia POR 2014-2020 e alla volontà e allo sforzo delle Istituzioni locali e regionali, è stato possibile realizzare due nuclei boschivi lungo il canale, a sua volta rinaturalizzato e riqualificato, che saranno fruibili attraverso un percorso ciclopedonale”.

All’inaugurazione sono intervenuti, fra gli altri, gli assessori regionali Anna Grazia Maraschio e Alessandro Delli Noci, don Riccardo Calabrese, il presidente regionale di Legambiente Ruggero Ronzulli, il presidente del Gal “Terra d’Arneo Cosimo Durante, il docente di Unisalento Piero Medagli e il  presidente Wwf Salento Vittorio De Vitis.

Durante la mattinata, i partecipanti hanno avuto la possibilità di visitare l’Oasi e di degustare prodotti tipici grazie alla collaborazione dell’Associazione Cavalieri della Madonna della Mercede. Il programma ha compreso anche un concerto dei TalitaKum.

“Stiamo proponendo – ha affermato il sindaco Fina – qualcosa di apparentemente nuovo ma di grande senso storico, culturale ed ecologico per il potenziamento della biodiversità e valorizzazione del paesaggio. Un percorso itinerante dove le persone potranno trovare relax immerse in un’oasi naturalistica che, attraverso la peculiarità della vegetazione presente, quasi unica nel suo genere nei territori limitrofi, può diventare un luogo di riferimento per le gite fuoriporta o le attività di escursione. Il percorso è dotato, inoltre, di piccole attrezzature al fine di creare un’area che possa fungere anche da Parco Territoriale Periurbano non solo per il Comune di Campi. Infatti, quest’opera non rappresenta un intervento a valenza solo locale, ma si connette con altre realtà progettuali volte al potenziamento della fruibilità del territorio salentino”.

“Il progetto dell’Oasi naturalistica itinerante – ha spiegato Andrea Grasso, assessore comunale ai Lavori Pubblici è stata una bella intuizione della passata Amministrazione, che vede la luce con quella attuale. L’opera ha una triplice finalità: la prima è quella di preservare un’area di particolare valore conservazionistico, la seconda di ricreare habitat naturali lungo il canale, la terza di rendere il tutto fruibile a chi, attraverso una passeggiata a piedi o in bicicletta, voglia godere delle testimonianze naturali che il territorio ci mette a disposizione”. (red.)

 © Riproduzione riservata

 

Foto in alto: il taglio del nastro

 

Servizio navetta col “trenino”

Un’immagine dell’Oasi

Il Canale della lacrima

I TalitaKum