• giovedì , 22 Febbraio 2024

Vino/Riconoscimenti - 22 Feb 2023

Cupertinum, il Glykós vince “DolcePuglia”


Spazio Aperto Salento

Il passito da Negroamaro Glykós, prodotto dalla cantina Cupertinum, si è aggiudicato per la settima volta il Premio “DolcePuglia” (sezione vini da uve nere) dell’Associazione Italiana Sommelier, concorso arrivato alla XVI edizione. La manifestazione, ideata e condotta da Vincenzo Carrasso, presidente Ais Murgia, e da Giuseppe Baldassarre, consigliere nazionale Ais, si è svolta nei giorni scorsi a Gioia del Colle, ospitata dal 36° Stormo Caccia Aeronautica Militare.

La Giuria ha premiato “la qualità superiore del Glykós, la maestosa concentrazione della ricchezza compositiva, la suadenza avvolgente ed espressiva di questo sontuoso passito. Un grande vino di eccellenti doti viticole, di un’enologia di trasformazione netta”.

Si tratta di un riconoscimento importante che premia il lavoro dei soci conferitori della storica Cantina di Copertino, ma anche l’impegno di tutto il team guidato dal presidente Francesco Trono. Quest’ultimo ha ritirato il premio assieme all’enologo Giuseppe Pizzolante Leuzzi. Al presidente Trono, peraltro, è stato conferito un Riconoscimento speciale “per l’encomiabile lavoro svolto nella valorizzazione del Negroamaro”. 

Glykòs, imbottigliato per la prima volta dopo la vendemmia 2012, è il primo Passito da Negroamaro prodotto in Puglia. L’etichetta nacque alla conclusione di un percorso di studi e sperimentazioni curati dall’enologo Giuseppe Pizzolante Leuzzi.

 

Foto in alto: un momento della premiazione