• mercoledì , 25 Maggio 2022

Calcio - 14 Feb 2022

Giallorossi, risultato di perfetto equilibrio nel big match

Il commento di Mimma Leone alla gara Lecce-Benevento, giocata ieri pomeriggio al Via del Mare


Spazio Aperto Salento

Le sfide fra i salentini e il Benevento sono solitamente caratterizzate da un risultato di perfetto equilibrio, e quella della ventunesima giornata di questo campionato non fa differenza; al Via del Mare non si va oltre l’1-1.  Baroni schiera in attacco Coda, Strefezza e Listkowski, mister Caserta sceglie invece di affiancare Improta e Insigne alla punta di diamante Forte facendo rivedere a centrocampo l’ex Petriccione, accolto con nostalgico entusiasmo dal pubblico presente.

La prima parte della gara sembra dominata dalle iniziative degli ospiti, che costringono i leccesi a un ritmo di gioco molto alto e a continui capovolgimenti di fronte; al 13’ Calabresi rischia l’autogol deviando sul palo un cross di Insigne, ma sulla stessa azione è sfortunato perché fa finire in rete, con un tocco infelice, il traversone di Acampora, che batte Gabriel. 0-1, ma la reazione del Lecce è immediata, decisa e insistente; eppure, quando il Benevento riparte in contropiede, rischia sempre molto.

Al 40’, uno dei migliori in campo insieme a Listkowski, Lucioni, si lancia in un anticipo che favorisce la sponda di Coda e poi Gargiulo; il tiro del centrocampista viene respinto, ma la lucidità di Strefezza permette di sfruttare il pallone vagante, che finisce in rete nell’angolino. Gargiulo può riprovarci qualche minuto dopo, ma anche questa volta il suo tiro non va a buon fine. Bella la ripartenza dei padroni di casa al 45’, se solo l’arbitro non avesse interrotto l’azione mandando tutti negli spogliatoi. Nel secondo tempo Majer lascia spazio a Faragò, che però si infortuna quasi subito, sostituito da Helgason.

Il Lecce tenta il raddoppio con più decisione e proprio con Helgason ha l’occasione più clamorosa, ma Paleari è bravissimo ad evitare il 2-1. Buoni anche i tentativi dei soliti Strefezza e Gargiulo, mentre Coda appare sempre poco lucido sotto porta, nonostante il suo dinamismo favorisca spesso i compagni. Il pareggio finale permette di conservare il primato in classifica, ma il distacco dalle seconde è di un solo punto. Si scende nuovamente in campo mercoledì, contro l’Alessandria.

Mimma Leone
© Riproduzione riservata

 

Foto in alto: Calabresi

 

Esultanza dopo il gol di Strefezza

Tuia e Glik

Coda e Glik

Listkowski