• mercoledì , 25 Maggio 2022

Politica - 13 Mar 2022

Guagnano e Salice, verso il voto per il rinnovo dei Consigli e per l’elezione dei sindaci

I possibili candidati alle cariche di sindaco e di consigliere comunale


Spazio Aperto Salento

 

Clima politico “frizzante” a Guagnano e Salice Salentino in vista delle elezioni per il rinnovo dei Consigli comunali e per l’elezione dei sindaci. A Guagnano, tutto sommato, il quadro è pressoché certo con tre liste in campo; a Salice, invece, la situazione appare ancora in buona parte da definire. Proprio in queste ore, tuttavia, soprattutto a Salice, gli schieramenti sembrano particolarmente impegnati a superare o risolvere i “nodi” ancora presenti nei rispettivi progetti di coalizione.

Un dato, comunque, potrebbe essere considerato ormai “assodato”: i primi cittadini di entrambi i Comuni non dovrebbero ricandidarsi. Il sindaco di Guagnano Dino Sorrento, infatti, fin dall’inizio del suo mandato ha manifestato l’indisponibilità per un’eventuale seconda esperienza. Invece, a quanto è dato sapere, il sindaco Tonino Rosato non si ricandiderebbe anche a seguito degli accordi programmatici del 2017. Questi ultimi, secondo fonti attendibili, avrebbero previso l’alternanza con Mimino Leuzzi, attuale vicesindaco.

I tempi per superare gli “scogli” che eventualmente interessano ancora gli schieramenti, potrebbero essere piuttosto brevi. Una delle date possibili per le elezioni comunali 2022, secondo alcune ipotesi che stanno circolando in questi ultimi giorni, sarebbe quella del 29 maggio. Il Ministero dell’Interno potrebbe stabilire la data definitiva la prossima settimana. Come noto, entro il 45° giorno antecedente il voto, è prevista la pubblicazione dei manifesti di convocazione dei comizi (da quel momento scattano una serie di adempimenti e prescrizioni, tra cui il divieto per le Amministrazioni pubbliche di espletare attività di comunicazione istituzionale, ad eccezione di quelle obbligatorie per legge). Le liste e le candidature alla carica di sindaco, infine, possono essere presentate tra il 30° giorno e la mattina del 29° giorno antecedente il voto.

A Guagnano i candidati alla carica di primo cittadino dovrebbero essere François Imperiale, Pino Marcucci e Danilo Verdoscia. A Salice, che come accennato evidenzia una situazione complessivamente ancora incerta o non definita, i canditati sindaco finora considerati certi sono Mimino Leuzzi e Cosimo Gravili. Un altro candidato possibile, secondo indiscrezioni, potrebbe essere Alessandro Ruggeri (eventuale candidato di una lista certamente in campo). Gianpiero Manno, infine, potrebbe presentarsi con una propria lista autonoma. La candidatura a sindaco di Manno (e dunque l’ipotesi di una quarta lista), è bene sottolineare, al momento deve essere considerata probabile, ma non scontata. Di seguito i dettagli della situazione candidature/liste nei due Comuni.

GUAGNANO

La prima particolarità è che gli uscenti dell’attuale maggioranza non si ripresenteranno uniti. C’è chi ha aderito alla lista di Verdoscia, chi si ripresenterà con la lista di Marcucci, e chi ha deciso di non ricandidarsi, come i consiglieri uscenti Antonio Rizzo e Manuela Cremis. Non si ripresenterà nemmeno l’ex sindaco e consigliere uscente Fernando Leone (eletto nella lista di Sorrento, ma all’opposizione dal 2019).

Possibili candidati

Danilo Verdoscia, 43 anni, vicesindaco uscente, sarà il candidato sindaco della lista “Insieme con Danilo Verdoscia”, civica dell’area dell’attuale maggioranza. Dovrebbe far parte della squadra Annelise Sperti, consigliere uscente. Stando ad indiscrezioni potrebbero entrare in lista Stefano Alberani, Bruno Catarozzolo, Veronica Ciliberti, Massimiliano D’Attis, Tommaso Degli Atti, Andrea Mangia, Federica Modugno, Giuseppe Rodio, Gianluca Tafuro, Loredana Tardio e Damiano Tondo.

François Imperiale, 51 anni, capogruppo di opposizione uscente “Vite in Comune”, sarà a capo di “Futura”, civica sostenuta dal centrosinistra locale. Si ricandideranno con Imperiale i consiglieri uscenti di minoranza Mimma Leone, Giusi Ricciato e Antonio Degli Atti. Secondo fonti ufficiose, della lista dovrebbero far parte anche Alessandra Spedicato, Antonio Tramacere, Luigi Baldassarre, Giacomo Cremis, Lino Suffianò, Daniela Maci, Valentina Tafuro e Andrea Rizzo.

Pino Marcucci, 65 anni, assessore dal 1990 al 1995 e consigliere di opposizione dal 1995 al 2004, sarà il candidato della lista “Pino Marcucci sindaco, per Guagnano e Villa Baldassarri”, civica trasversale sostenuta dal Movimento Regione Salento. hanno aderito al progetto gli assessori uscenti Salvatore Cremis e Fabiana Rucco, nonché Chiara Tondo, ex consigliere di maggioranza, all’opposizione da luglio 2021. Indiscrezioni danno per probabili le candidature anche di Raffaele Ricciato, Antonio Sorrento, Angelo Totaro, Renzo Perrone, Mariangela Palasciano, Pancrazio Nobile, Stefano Monte e Salvatore Tafuro.

SALICE

A Salice la particolarità, rispetto al 2017, è che le liste in competizione, e quindi i candidati sindaco in campo, passerebbero da due a tre (o forse a quattro, salvo altre sorprese). L’altra peculiarità è che, ad oggi, nessuna delle tre formazioni certe ha un nome. Avrebbe già un nome solo l’eventuale lista di Manno.

Possibili candidati 

Mimino Leuzzi, 61 anni, vicesindaco uscente, potrebbe essere il candidato della civica sostenuta da Primavera salicese, Work in progress, Itaca ed Idea Salice. Dovrebbero far parte della lista gli assessori uscenti Iolanda Verdesca, Valentina Capoccia e Amedeo Rosato. A quanto è dato sapere, farà parte della lista anche il consigliere uscente Marco Ligori, mentre Aldo Simmini, presidente del Consiglio comunale uscente, ed Ettore Leone, consigliere uscente, dovrebbero “manifestare” eventuale adesione nei prossimi giorni. In lista, sempre secondo indiscrezioni, potrebbero entrare Luigi Palazzo, avvocato, docente di materie giuridiche e autore di libri di poesia, Antonio Faggiano, coordinatore cittadino di “Fratelli d’Italia” ed espressione di “Idea Salice”, Mirko Ianne, figlio del consigliere uscente Gaetano Ianne.

Cosimo Gravili, 24 anni, studente di Giurisprudenza presso l’Università del Salento e presidente di Vox Populi e Civico 5, sarà il candidato sindaco di una civica “trasversale” presentata “di rinnovamento con spazio ai giovani, ai professionisti e alla società civile”. Potrebbero far parte della sua squadra Luca Caraccio, avvocato, Andrea Cacciatore, responsabile azienda metalmeccanica specializzato in progettazione europea, Salvatore Scardia, consulente finanziario, e Lucia Alò, ex dipendente comunale.

Alessandro Ruggeri, 46 anni, capogruppo uscente di minoranza (“Salice nel Cuore”), secondo indiscrezioni potrebbe guidare una civica sostenuta da Pd, Impegno sociale e Insieme per Salice. Dovrebbero ricandidarsi Silvia Grasso e Enzo Marinaci, entrambi consiglieri uscenti di opposizione. È da aggiungere che il gruppo politico Insieme per Salice, rappresentato in Consiglio dall’uscente Sonia Cuppone, al momento sarebbe in fase di riflessione, anche rispetto all’adesione al progetto. La situazione potrebbe definirsi domani sera, lunedì 14 marzo, quando si terrà una nuova riunione della coalizione.

Per quanto riguarda l’eventuale quarta lista, ad oggi ancora incerta, il candidato sindaco potrebbe essere Gianpiero Manno, 54 anni, consigliere uscente e fiduciario locale di Confartigianato imprese. Nel caso, la civica di Manno avrebbe la denominazione di “DestinAZIONEcomune”,  nome dell’associazione culturale presentata lo scorso dicembre e promossa dalla locale sezione di Confartigianato imprese in collaborazione con un gruppo di volontari.

Da chiarire, infine, anche la collocazione definitiva di “Elpìs giovane” guidata dal presidente Donato Arnesano. L’associazione di Arnesano è formata da un gruppo di giovani salicesi che si definiscono “autonomi e disponibili al dialogo con altri gruppi”.

                                                                                      Rosario Faggiano
© Riproduzione riservata

  

 Foto in alto: particolari delle facciate dei palazzi municipali di Guagnano e Salice Salentino