• domenica , 17 Ottobre 2021

Calcio - 21 Set 2021

I giallorossi schiacciano il Crotone con 3 gol

Vittoria in trasferta del Lecce. Per i salentini doppietta di Di Mariano e gol di Strefezza


Spazio Aperto Salento

Un Lecce cinico e letale inizia a costruire qualcosa di solido, e lo fa con l’unico metodo che conosce: sudando. A Crotone è subito caccia a quelle conferme che con l’Alessandria non erano state così palesi, sia per l’impostazione di gioco, spesso confusa, sia per i dubbi maturati sulla validità del gol decisivo per la vittoria. Evidentemente, Baroni aveva bisogno di fiducia e i giocatori di un po’ di minutaggio in più.

Il Lecce oggi impiega solo quattro minuti per siglare il primo gol, e questa è già una grandissima novità; è Di Mariano a segnare, uno dei migliori in campo. I padroni di casa provano a reagire, ma le incursioni di Mulattieri e i tentativi di Maric non trovano la porta.

Quando il Lecce riparte, invece, sembra implacabile; al 23’ è Strefezza ad attraversare il campo palla al piede, servendo in area un assist perfetto a Di Mariano, che non sbaglia e insacca la sua doppietta. Il Crotone non perde la bussola, ma deve fare i conti con Gabriel, più lucido rispetto alle ultime gare.

Nella ripresa Di Mariano sfiora anche la tripletta, ma la sua diagonale è smorzata da un tiro fiacco. C’è spazio però per un altro protagonista della gara: l’italobrasiliano Strefezza supera lo scontro con Molina e al 69’ scarica il suo destro, defilato e preciso.

All’81’ entra l’atteso Rodriguez, che aveva cambiato le sorti della scorsa partita; stavolta c’è poco da variare, basta mantenere l’equilibrio fino all’ultimo. E infatti i giallorossi controllano e gestiscono, neutralizzando le occasioni avversarie.

L’entusiasmo comincia a prendere forma. Insieme ai tre centri, è l’atteggiamento che convince, finalmente, quello che si era visto contro il Parma e poi non più. A volte la pazienza ripaga…ma occorre lavorare sodo e restare con i piedi per terra.

Mimma Leone
© Riproduzione riservata

 

In foto: Di Mariano (Archivio Pierluigi Pinto) 

 

CROTONE: Festa, Mondonico (46’ Nedelcearu), Canestrelli, Paz, Estévez (79’ Zanellato), Mogos, Donsah (46’ Vulic), Sala (46’ Molina), Maric, Benali (79’ Kargbo), Mulattieri. Allenatore: Modesto. 

LECCE: Gabriel, Gendrey (90’ Calabresi), Lucioni, Gallo, Tuia, Hjulmand, Helgason (70’ Olivieri), Gargiulo (90’ Blin), Strefezza (70’ Björkengren), Coda, Di Mariano (82’ Rodriguez). Allenatore Baroni. 

Marcatori: 4’ e 23’ Di Mariano, 69’ Strefezza.

Arbitro: Paterna di Teramo.