• sabato , 19 Giugno 2021

Narrativa - 06 Gen 2021

Il romanzo di Mimma Leone fra i premiati del Festival “Inventa un film’

Il libro della scrittrice guagnanese, “Le congiunzioni della distanza”, è stato selezionato dalla giuria di esperti della sezione “Bianco avorio”


Spazio Aperto Salento

Nella fase finale del 22° Festival “Inventa un film”, organizzato a Lenola (Latina) con la direzione artistica di Ermete Labbadia, sono stati espressi i verdetti della sezione “Bianco avorio”, dedicata a libri e romanzi del relativo concorso “Tre colori”, interno al Festival.

Fra i premiati, in primo piano anche “Le congiunzioni della distanza”, romanzo psicologico della guagnanese Mimma Leone (in foto), che in una fase precedente della kermesse figurava già come autrice di uno dei “200 libri più belli d’Italia”. Tale lista è stata stilata a più riprese, oltre che da componenti dell’Associazione organizzatrice, anche da biblioteche, sistemi bibliotecari e centri culturali di tutto il territorio nazionale, in particolar modo dalla Domus Cultura di Genova, dalla Biblioteca Comunale Federico Pezzella di Santa Maria Capua a Vetere, dalla Biblioteca comunale di Lenola, dalla Biblioteca comunale Cavense, dalla Biblioteca comunale di Fondi Dan Danino di Sarra.

Nella qualificata giuria della sezione “Bianco avorio” figurano Vito Bruschini (giornalista e regista), Patrizio Pacioni (scrittore e drammaturgo), Michele Rosato (scrittore) e Luciana Censi (scrittrice e matematica).

L’edizione 2020 del Festival, svolta col sostegno della Regione Lazio e dell’Amministrazione comunale di Lenola, ha registrato il più alto numero di opere mai pervenute (oltre 2000).

Appena la situazione emergenziale lo permetterà, verranno organizzate alcune presentazioni dal vivo dei libri selezionati, fra i quali “Le congiunzioni della distanza”, che sarà ospitato nel suggestivo contesto dell’Anfiteatro De Filippis di Lenola.