• giovedì , 20 Gennaio 2022

Lecce - 02 Gen 2022

“Kharkiv Symphony Orchestra”, Concerto di Capodanno al Teatro Apollo


Spazio Aperto Salento

Si terrà martedì 4 gennaio, alle ore 20.45, nell’elegante cornice del Teatro Apollo di Lecce, il tradizionale Concerto di Capodanno, proposto dalla Camerata Musicale Salentina. Inserito nel cartellone della 52esima Stagione Concertistica, avrà come ospite d’eccezione, la Kharkiv Symphony Orchestra, storica orchestra sinfonica ucraina, per l’occasione diretta dal maestro Yuriy Yanko, e la speciale  partecipazione della giovane soprano Eva Dorofeeva.

La Kharkiv Symphony Orchestra vanta  più di cento anni di storia. Nell’ottobre 1929 divenne un gruppo leader all’interno del Comitato radiotelevisivo ucraino, e dopo la fondazione della Società Filarmonica di Kharkiv, le venne  concesso lo status ufficiale di filarmonica. Fra i grandi musicisti che l’hanno diretta, vale ricordare Anton Rubinstein, Aram Khachaturian, Mstislav Rostropovich e Dmitri Shostakovich.

Guidata dal maestro Alexander Alexeev, nel 1986 ha vinto il concorso per Orchestre fra le repubbliche sovietiche, e nel 2033 in Spagna, è stata riconosciuta come Miglior Orchestra straniera. Attualmente, il suo primo violinista, Igor Shapovalov, si gloria del titolo di Artista popolare dell’Ucraina.

La prevendita per l’ingresso al concerto, che verrà consentito solo se muniti di super green pass e mascherina FFP2 (da 0 a 12 anni, senza certificazione, ma sempre con mascherina), è disponibile nella sede della Camerata (Via XXV luglio, 2B, 0832-3099901; 348-0072654), nel Castello Carlo V, online e nei punti vendita del circuito Vivaticket.

Fondata nel 1970 dal compianto maestro Carlo Vitale, la Camerata Musicale Salentina è sostenuta dal Ministero della Cultura, dalla Regione Puglia e dal Comune di Lecce, ed in qualità di sponsor, si avvale della Banca Popolare Pugliese.

Qui di seguito, il programma completo della serata. G. Rossini, “Barbiere Di Siviglia, Ouverture”; G. Puccini, da Gianni Schicchi “O mio Babbino caro”; J. Strauss, “Valzer dell’Imperatore” Op. 437, “Galop cinese” Op. 20, “Viva gli ungheresi!”, Polka veloce Op.332; G. Puccini, dalla Boheme “Si, mi chiamano Mimì”; J. Tchajkovskij, “Il Lago Dei Cigni, Suite”; J. Strauss, “Voci Di Primavera”, Valzer, “Il Pipistrello, Ouverture”; F. Lehar, “Tace il labbro”; J. Strauss, “Tritsch Tratsch, Polka Op. 214; M. Glinka, “Valzer Fantasia”; J. Offenbach, “Orfeo all’ Inferno”, Can Can; J. Strauss, “Sul Bel Danubio Blu”, Valzer Op. 314.