• sabato , 18 Settembre 2021

Cultura - 22 Mag 2021

“La rivoluzione dei libri” a Ortelle, Poggiardo, Spongano, Castro, Giuggianello e Andrano

Dal 24 maggio al 5 giugno 2021 con i QR Code nei luoghi pubblici si ascolteranno frammenti letterari interpretati da attrici e attori. Atto finale a Spongano con “L’ultimo valzer di Zelda”

 


Spazio Aperto Salento

La ripresa dopo il lungo inverno della cultura. La socialità a passo leggero, nel rispetto del distanziamento. La creatività, la gioia, la speranza. Dal 24 maggio al 5 giugno 2021 esce allo scoperto “La rivoluzione dei libri”, l’insolita cospirazione ordita da Alessandra Crocco e Alessandro Miele di Ultimi Fuochi Teatro a partire dall’autunno scorso.

Una pioggia di clip audio, sotto forma di QR Code, saranno esposte in scuole, bar, pizzerie e altri esercizi commerciali di Ortelle, Poggiardo, Spongano, Castro, Giuggianello e Andrano. Basterà scansionare i QR Code con lo smartphone per assaporare l’atmosfera di un grande romanzo o ascoltare i versi di una poesia, letti e recitati da attori e attrici. Il passo finale di un lungo cammino iniziato nei mesi scorsi, con i più giovani.

Tutto è cominciato infatti nelle scuole, dove sono stati reclutati i primi ribelli della cospirazione della lettura. A loro è stato affidato il compito di convincere altre persone, di età diverse, a riunirsi nelle case per leggere ad alta voce. Ogni settimana, in una sorta di gioco divenuto sempre più contagioso.

“Le cellule segrete hanno ricevuto da un misterioso Comitato centrale – spiega Alessandra Croccoun plico con i testi da leggere e le missioni da compiere. A conclusione delle riunioni, ogni gruppo ha scelto un frammento letterario da salvare e regalare alla comunità”.

Gli attori hanno fatto il resto. Tra le voci de “La rivoluzione dei libri”, accanto ad Alessandra Crocco e Alessandro Miele, ci sono Roberto Latini, Elena Bucci, Ignazio Oliva, Andrea Cosentino, il Teatro delle Albe, lo scrittore Ruggero Cappuccio e molti altri.

La mappa dei punti di ascolto è reperibile sul sito www.ultimifuochifestival.it.

L’atto finale de “La rivoluzione dei libri” si terrà il 5 giugno a Spongano. Nel cortile della Scuola Primaria in via San Leonardo, saranno esposti tutti i QR Code e alle 20 andrà in scena L’ultimo Valzer di Zelda di e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele. Attraverso lettere e stralci di romanzi e racconti, i due attori ricostruiranno la storia dello scrittore americano Francis Scott Fitzgerald e di sua moglie Zelda Sayre, dagli eccessi dei ruggenti anni ’20 al crollo di Wall Street del ’29. Lo spettacolo sarà introdotto dalle note della cantautrice Cristiana Verardo.

Per partecipare all’evento, che si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid19, è necessaria la prenotazione (cell. 3881271999 – mail infoultimifuochi@gmail.com). Biglietto: 7 euro intero, 5 euro ridotto under 18.

Poiché la lettura è una pratica sempre più elitaria e marginale nella nostra società, il progetto, alla sua terza edizione, si rivolge ai lettori di oggi come a dei veri e propri rivoluzionari e chiede loro di impegnarsi concretamente per difendere il valore dei libri. Sulla scia dei lettori esuli di Fahrenheit 451 che imparavano a memoria i testi perché non andassero perduti, “La rivoluzione dei libri” promuove la formazione di una rete di gruppi segreti di lettura.

“La rivoluzione dei libri – spiegano gli organizzatori – trova i suoi alfieri tra gli adolescenti. A loro viene affidato il compito di rieducare gli adulti alla lettura, facendosi promotori di un cambiamento culturale, protagonisti un’azione semplice ma necessaria. L’urgenza è quella di creare un ponte tra le generazioni, fra gli strati sociali, tra il centro e la periferia”.

L’appuntamento è una delle attività del progetto “Fuochi a margine” organizzato da “Ultimi Fuochi Teatro” e vincitore dell’Avviso pubblico “Periferie al Centro, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia” promosso da Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione, Politiche giovanili, Sport per tutti e coordinato da Teatro Pubblico Pugliese.

Le voci della Rivoluzione sono: Alessandro Argnani, Michele Bandini, Michele Baronio,Tamara Bartolini, Consuelo Battiston, Elena Bucci, Ruggero Cappuccio, Nadia Casamassima, Andrea Cosentino, Alessandra Crocco, Claudio Di Palma, Rita Felicetti, Roberto Latini, Roberto Magnani, Ignazio Oliva, Alessandro Miele, Laura Redaelli, Alessandro Renda.

La rivoluzione dei libri story

La prima edizione de “La rivoluzione dei libri” si è svolta a Lecce tra gennaio e marzo 2018 con il sostegno di “Lecce città del libro 2017” e del Comune di Lecce e in collaborazione con Edizioni e/o e Rivista Gli Asini.

Dopo le giornate di reclutamento in scuole superiori di Lecce (Liceo Virgilio Redi, I.T. Grazia Deledda, IIS Scarambone), si sono formati una ventina di gruppi di lettura e i QR code letterari sono stati disseminati lungo le strade che portano dalle quattro scuole di periferia al Teatro Paisiello nel centro della città. Qui si è svolto l’atto finale della Rivoluzione: un incontro pubblico con Stefano Laffi, Piergiorgio Giacché, Lorenzo Donati e Nicola Villa e lo spettacolo “Lost generation” di e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele.

Nel 2019 la Rivoluzione è approdata a Napoli grazie al sostegno del “Napoli Teatro Festival Italia” diretto da Ruggero Cappuccio. Il progetto, iniziato con le giornate di reclutamento in quattro scuole superiori partenopee (IS De Sanctis, Istituto a indirizzo raro Caselli, ITT Marie Curie, Liceo Giuseppe Mazzini), ha visto poi la partecipazione ai gruppi di lettura di persone di ogni età. Nel mese di luglio, sono andati in scena in luoghi inusuali tre spettacoli di Progetto Demoni ispirati alla letteratura e ha avuto luogo un incontro pubblico tra i lettori ribelli, Piergiorgio Giacché, Graziano Graziani e Stefano Laffi.

 

 

 

 

Comunicato