• domenica , 17 Ottobre 2021

Cultura - 23 Set 2021

“La stanza rossa”, il nuovo romanzo di Giovanna Politi

L’opera sarà presentata venerdì 24 settembre, alle 18.30, presso “Civico cinque” di Salice. La serata sarà arricchita da interventi artistici del soprano Stefania Tommaso, dell’attrice Agnese Perrone e del pittore Antonio Caracuta


Spazio Aperto Salento

Venerdì 24 settembre, alle ore 18.30, presso il Civico Cinque Club a Salice Salentino, avrà luogo la presentazione del nuovo romanzo di Giovanna Politi, “La Stanza Rossa” (Graus Edizioni, 2021).

L’opera ripercorre le varie tappe della vita di una donna, la protagonista, passando per l’infanzia, l’adolescenza, la maternità, il vuoto interiore e la passione. Ogni periodo viene associato e rappresentato da un colore. La possibilità di effettuare tale percorso e di rivivere i ricordi, si presenterà ad un incontro fortuito con un’anziana e misteriosa donna che chiederà alla protagonista, un’affermata giornalista, di raccontare la sua storia e la condurrà presso la propria abitazione per accompagnarla attraverso “le stanze” della sua vita.

Ad intervistare Politi sarà il padrone di casa, Cosimo Gravili, presidente di Civico Cinque. Silvia Grasso, conduttrice della serata, sociologa e consigliere comunale, dialogherà con la scrittrice.

L’evento vedrà la partecipazione di tre artisti: il soprano Stefania Tommaso eseguirà alcuni brani del repertorio lirico; l’attrice Agnese Perrone interpreterà alcuni brani tratti dal romanzo; il maestro Antonio Caracuta, esporrà alcune opere ed eseguirà un’estemporanea (realizzerà un dipinto dal vivo in base alle sensazioni ed emozioni del momento).

Caracuta è un pittore di fama internazionale ed ha conseguito diversi premi importanti fra cui il Premio “Medaglia D’oro” presso l’Accademia delle Belle Arti di Parigi per l’Opera “Il Telefono Azzurro”. Ad introdurre la mostra pittorica e l’estemporanea del maestro Caracuta sarà la docente Mirella Capoccia. (red.)

© Riproduzione riservata

 

Foto in alto: Giovanna Politi

 

Cosimo Gravili, Silvia Grasso e Mirella Capoccia

Agnese Perrone, Stefania Tommaso e Antonio Caracuta

La copertina del romanzo 

 

Leggi anche: 

Biografia di Giovanna Politi