• mercoledì , 5 Ottobre 2022

Tenuta Malcandrino/Mostra - 06 Mar 2022

Marcello Moscara, scatti d’autore in chiave Still Life


Spazio Aperto Salento

Apre oggi, domenica 6 marzo, nella tenuta Malcandrino ubicata sulla strada che collega Monteroni a San Pietro in Lama, la Rassegna “Ridare nomi al silenzio”, ideata dalla book blogger Paola Bisconti. Lo fa con la mostra fotografica dell’artista di San Cesario di Lecce, Marcello Moscara (in foto), riassunta nel titolo “L’altra vita delle cose”.

A tre anni di distanza dalla riuscita “personale” a Palazzo Grillo di Genova, del progetto “Io cammino fra le nuvole”, Moscara si misura ancora una volta con la tecnica dello Still-Life (utilizzata anche in pittura), per sottolineare “il dialogo intimo e silenzioso che le cose instaurano con noi”, attraverso lo spostamento delle stesse (cose) “dal piano reale al piano dell’immaginazione”.

Nella Cantina di Malcandrino, ubicata all’interno di un’antica cava di tufo che insiste nello storico territorio della Valle della Cupa”, adagiate su altrettante grosse botti, sino al 29 maggio (visite su prenotazione ai numeri di cellulare 342-3124240 e 320-7728503), potranno essere ammirate diciassette opere.

Si tratta di lavori che l’autore ha realizzato all’interno del suo studio professionale di San Cesario; opere numerate e firmate, stampate su carta fotografica (1 su 3 stampe previste), corredate ognuna da una citazione, una frase, un pensiero, incentrati sulla riflessione dei temi dell’arte e del linguaggio fotografico. Il  tutto nella consapevolezza del pensiero a suo tempo espresso dalla fotografa newyorkese Diane Arbus (1923-1971), che Moscara ha in qualche modo fatto proprio: “le cose che nessuno riesce a vedere prima che siano fotografate”.

L’inaugurazione della Mostra, illustrata in catalogo dal giornalista Raffaele Gorgoni, è prevista per le ore 19.30. Prima e dopo, in cartellone sono anche la presentazione del libro “Libertà:  casa, prigione, esilio, il mondo”, del 61enne scrittore siriano Yassin Al-Haj Saleh (edizioni Terra Somnia), presenti la traduttrice Monica Ruocco e l’editore Brizio Montinaro, ed il  reading “Le poete della beat. Canti d’amore contro la guerra” (Collettiva edizioni).

Il seguito della Rassegna “Ridare nomi al silenzio”, promette, sempre negli spazi della tenuta Malcandrino, altre interessanti iniziative artistiche e culturali.

Toti Bellone
© Riproduzione riservata