• lunedì , 21 Giugno 2021

Manifestazione a Roma - 10 Giu 2021

“No al fotovoltaico e all’eolico selvaggi”

Iniziativa a Roma oggi, 10 giugno, in piazza Montecitorio. Alla manifestazione, promossa dalla “Coalizione art. 9 per salvare il paesaggio” formata da 15 Associazione ambientaliste nazionali, aderiscono anche sei Associazioni salentine


Spazio Aperto Salento

Manifestazione oggi, 10 giugno, a Roma in piazza Montecitorio indetta da Associazioni ambientaliste nazionali (Altura, Amici della Terra, Associazione Ranuccio Bianchi Band manifestazioneinelli, Movimento Azzurro, Assotuscania, Comitato nazionale per la Bellezza, ENPA, Italia Nostra, LIPU, Mountain Wildernes, Movimento Nazionale contro il Consumo del Territorio, Pro Natura,  Rete della resistenza sui Crinali, Wilderness Italia), anche sulla spinta del messaggio lanciato  all’opinione pubblica nei giorni scorsi dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha sottolineato con chiarezza come “gli insulti al paesaggio e alla natura e il loro abbandono, oltre a rappresentare un affronto all’intelligenza, sono un attacco alla nostra identità”.

Le suddette Associazioni, attive ai diversi livelli territoriali, si battono da sempre con determinazione affinché questo principio venga tutelato perché le lesioni al paesaggio, il costante consumo del suolo e il depauperamento della biodiversità non trovino riscontro nella legislazione, negli atti di governo, nelle azioni amministrative a livello nazionale e locale.

Da questo punto di vista preoccupano particolarmente le novità contenute nel Decreto “Semplificazioni”, varato a supporto del PNRR. Le forze che hanno dato vita alla Coalizione tra le Associazioni, nel corso degli ultimi mesi si sono spese particolarmente per una razionale e intelligente pianificazione delle installazioni degli impianti fotovoltaici ed eolici per evitare una ulteriore e più devastante distruzione del paesaggio e dell’ambiente naturale, puntando sull’individuazione dei criteri e delle modalità idonee a collocare con minore danno possibile al paesaggio e alla biodiversità che una vera transizione ecologica deve contemplare.

La Coalizione delle Associazioni – tra l’altro – chiede di avere uno spazio di rappresentanza nell’Organismo di consultazione previsto dall’art. 3 del Decreto Semplificazioni.

Le Associazioni, LIPU – Sezione Litorale Jonico Leccese, Forum Ambiente e Salute, Comitato Ambiente Sano – Veglie, Comitato Ambiente Territorio e Salute – Terra d’Arneo, Forum Amici del Territorio, Italia Nostra – Sezione Sud Salento, operanti nel territorio della provincia di Lecce per tutelare le valenze naturalistiche e paesaggistiche del territorio ed anche contrastando l’invasione degli impianti di energie rinnovabili, condividono pienamente gli obiettivi perseguiti dalla manifestazione promossa a Roma dalle 15 associazioni nazionali ed auspicano che il Governo e il Parlamento diano piena attuazione all’art. 9 della Costituzione per tutelare l’identità dei territori ed utilizzare le energie rinnovabili solo a beneficio dei cittadini del territorio e non a vantaggio delle grosse aziende e delle multinazionale che mirano a speculare sui drammi che stanno vivendo.

Su queste finalità è in programma, domenica 13 giugno, ore 18 a Veglie, località Masseria “La Noa” sulla provinciale Veglie-Monteruga, l’incontro “Nel cuore dell’Arneo, alla scoperta di un territorio che potrebbe non esistere più”.

LIPU – Sezione Litorale Jonico Leccese
Forum Ambiente e Salute
Comitato Ambiente Sano – Veglie
Comitato Ambiente Territorio e Salute – Terra d’Arneo
Forum Amici del Territorio
Italia Nostra – Sezione Sud Salento

 

 

 

Comunicato