• lunedì , 27 Settembre 2021

Carpignano Salentino - 30 Lug 2021

“Non mi pento del Salento”, i salentini com’erano e come sono

Un viaggio a ritroso carico di comicità. Oggi 30 luglio, alle 21, a Carpignano Salentino, in piazza Duca d’Aosta, ore 21


Spazio Aperto Salento

Irresistibile appuntamento con la comicità d’autore oggi, 30 luglio (ore 21), in piazza Duca d’Aosta a Carpignano Salentino, dove l’attore Massimo Giordano (in foto) metterà in scena “Non mi pento del Salento”, spettacolo organizzato dalla Pro Loco di Carpignano (ingresso libero).

Uno “one-man-show” capace di suscitare grande ilarità riallacciando frammenti di memoria forse lacerati dal tempo e dalla frenesia dei tempi moderni, ma non per questo sbiaditi. In un momento storico in cui il Salento è sotto i riflettori internazionali, l’originalità di questo spettacolo sta appunto nel recuperare, grazie a un filo narrativo veloce ed inesorabile, una delle principali qualità dei salentini – l’autoironia – oggi a volte trascurata in nome di un’autoreferenzialità che poco ci appartiene. “Non mi pento del Salento” è un viaggio storico dalle origini ai nostri giorni che attraversa i principali eventi storici che hanno caratterizzato luoghi, persone, indoli e caratteri autoctoni, compreso quel boom economico che ha fatto irruzione nella nostra storia cogliendoci a volte impreparati.

Non solo pizzica, insomma, per raccontare le radici della storia e della cultura di un territorio: protagonista di “Non mi pento del Salento” la divertente vis ironica di chi, sornione, guarda il resto del mondo consapevole del privilegio di vivere in un luogo straordinario più a sud del quale si può solo nuotare.

 

 

 

 

Comunicato