• domenica , 17 Ottobre 2021

Comune - 28 Set 2021

Novoli, avviato l’efficientamento degli impianti di pubblica illuminazione


Spazio Aperto Salento

Avviato l’efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione di Novoli. L’Amministrazione guidata dal sindaco Marco De Luca realizza l’obiettivo di adeguare tecnologicamente l’intera rete del territorio comunale. Si tratta di lavori programmati a dicembre 2019, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici e Politiche energetiche Tonio Roma.

Il progetto prevede d’intervenire sull’impianto cittadino composto da 1.640 punti luce e da 29 quadri elettrici, nonché l’attivazione di 13 punti luce della Zona artigianale, finora privi di collegamento alla rete, e l’installazione di 35 nuovi punti luce sulla vie periferiche per Trepuzzi e Campi Salentina (dopo il passaggio a livello), su via Vecchia Napoli, su via Verdi e su altre strade urbane.

“Sono stati inoltre previsti – si legge in una nota del Comune – la sostituzione di circa 80 pali degradati, interventi migliorativi per risolvere l’oscuramento del corpo illuminante causato dalla presenza di balconi, interventi di potenziamento della pubblica illuminazione nei parchi e giardini urbani con apparecchi decorativi e la fornitura ed installazione del sistema di telegestione e telecontrollo per la sorveglianza ed il monitoraggio degli impianti laddove saranno sostituiti i quadri comando. L’intervento di sostituzione ed adeguamento tecnologico degli organi illuminanti, prevede l’eliminazione dell’attuale sistema di illuminazione alternata nelle ore notturne. Pertanto, grazie agli interventi previsti, le lampade dell’intero impianto rimarranno sempre accese garantendo un’illuminazione uniforme, provvedendo semplicemente alla dimmerazione del flusso luminoso nelle ore notturne durante le quali il traffico sarà notevolmente ridotto”.

“Questi lavori – spiega l’assessore Roma – non comporteranno per il Comune alcun costo aggiuntivo per il funzionamento della rete cittadina di pubblica illuminazione. Il progetto, infatti, sarà realizzato a spese dell’attuale ditta affidataria della gestione dell’impianto la quale, a sua volta, ammortizzerà l’investimento, pari a circa un milione di euro, nei prossimi 10 anni, attraverso il risparmio energetico che si otterrà grazie all’efficientamento”. (red.)

© Riproduzione riservata