• martedì , 18 Gennaio 2022

Calcio - 27 Nov 2021

Partita rocambolesca al Via del Mare: finisce 3-3 fra Lecce e Ternana

Nella gara casalinga di ieri sera, in gol Majer e Strefezza


Spazio Aperto Salento

Sei gol e tante emozioni nella gara valida per il 14° turno di campionato di serie B, che il Lecce ha giocato in casa contro la Ternana dell’ex Lucarelli. Ancora un punto quindi per i salentini, che non perdono da tredici giornate pur avendo rallentato la marcia nelle ultime partite.

Gli ospiti appaiono subito aggressivi e affrontano a viso aperto una squadra che, nel proprio stadio, si conferma osso duro per chiunque. In effetti, la Ternana crea diverse occasioni già in apertura e arriva al gol al 10’ grazie a una rete di Falletti innescata da un cross all’indietro di un inarrestabile Partipilio. L’esultanza dei rossoverdi dura solo un minuto, ossia fino a quando Mayer s’inventa un tocco ad arco che scavalca Iannarilli da vicino, e il pallone finisce in rete.

La Ternana però continua a pressare e le occasioni si alternano. Prima della chiusura del primo tempo, da un errore della difesa ospite, nasce il secondo gol del Lecce; Strefezza intercetta la palla e tira da lontano, con precisione chirurgica.

La seconda parte della gara vede i padroni di casa ripartire in maniera ancora più decisa, approfittando anche di qualche svarione della difesa avversaria e delle ripartenze dettate da un ritmo di gioco molto alto. Al 56’, però, è Gabriel a lasciarsi sfuggire il pallone fra le mani, commettendo uno dei pochissimi errori della sua stagione; Donnarumma è lì a un passo e non si lascia sfuggire la ghiotta occasione, siglando il 2-2.

Anche stavolta i giallorossi replicano poco dopo: Strefezza tira al volo e una deviazione sfortunata di Boben spiazza il proprio portiere, segnando il più classico degli autogol. La partita, però, non è ancora finita e continua a regalare brividi e spettacolo.

La Ternana prova a sostituire i giocatori più stanchi ma è ancora Partipilio a sfoderare una magia trovando il pareggio con un bellissimo tiro sotto l’incrocio dei pali. È il 72’ e può succedere ancora di tutto. Per il Lecce entrano Gargiulo, Rodriguez, Meccariello, Listkowski ed anche Paganini.

All’83’ si potrebbe andare in vantaggio con Di Mariano, la cui punizione viene però deviata in alto sopra la traversa da Iannarilli. Al 90’ è Hjulmand a sfiorare il palo, e la gara arriva al termine senza aver mai perso la verve dei primi minuti, restituendo un’immagine di un calcio divertente, coraggioso, indubbiamente godibile.

Mimma Leone
© Riproduzione riservata

 

LECCE: Gabriel, Lucioni, Calabresi, Dermaku (81’ Meccariello), Barreca, Majer (87’ Listkowski), Hjulmand, Bjorkengren (74’ Gargiulo), Di Mariano, Strefezza (87’ Paganini), Olivieri (74’ Rodriguez). Allenatore: Baroni

TERNANA: Iannarilli, Kontek, Diakitè (80’ Ghiringhelli), Boben, Proietti (71’ Paghera), Martella, Partipilo, Falletti, Koutsoupias (71’ Agazzi), Capone (65’ Pettinari), Donnarumma (80’ Salzano). Allenatore: Lucarelli

Marcatori: 10’ Falletti. 11’ Majer, 45’ Strefezza, 56’ Donnarumma, 58’ Strefezza, 72’ Partipilo.

Arbitro: Paterna di Teramo.

 

Foto in alto: esultanza di Strefezza

 

Majer

Gol di Majer 1-1

Azione in area leccese

Esultanza al gol di Strefezza 2-1

Autogol della Ternana 3-2

A fine gara Di Mariano consola Gabriel