• mercoledì , 5 Ottobre 2022

Verso le comunali - 18 Mar 2022

Politica “rovente” a Salice, novità negli schieramenti in campo


Spazio Aperto Salento

Clima “bollente” nell’area del progetto di coalizione del Pd, Impegno sociale e Insieme per Salice. Le novità non sono poche. L’associazione Elpìs Giovane, che fino a qualche settimana fa sembrava condividere il percorso, potrebbe essere ad un passo dalla rottura; il gruppo politico “Insieme per Salice” ha proposto un proprio candidato sindaco; Alessandro Ruggeri, capogruppo della minoranza uscente “Salice nel Cuore”, già indicato come candidato sindaco da Pd e Impegno sociale, avrebbe sciolto negativamente la riserva rinunciando a capeggiare la futura lista. Ma andiamo con ordine.

Dopo la riunione di lunedì scorso fra rappresentanti di Pd, Impegno sociale, Insieme per Salice ed Elpìs, diversi sono i “colpi di scena” registrati.

Il presidente di Elpìs Giovane, Donato Arnesano, afferma: “Durante l’agosto 2021, Elpìs decise di aderire agli incontri, organizzati dal circolo Pd di Salice, finalizzati alla promozione di una larga coalizione civica alternativa alla maggioranza uscente. La nostra unica condizione fu quella di presentarci con serietà e rispetto. Oggi le elezioni sono vicine e non ci sono i presupposti per concludere positivamente questi incontri. Il nostro obiettivo è quello di creare un bene comune. Più volte ci siamo impegnati nei confronti della cittadinanza, cercando di costruire un rapporto di fiducia che non siamo disposti a barattare in cambio di poltrone. Gli incontri non sono sempre stati del tutto inclusivi nei confronti della nostra associazione”.

“Crediamo – aggiunge Arnesano – che nel momento in cui si evidenziano visioni così differenti è giusto che ognuno proceda per la propria strada. Ad oggi noi non condividiamo il percorso intrapreso dal gruppo del centrosinistra salicese che ci ha fatto perdere l’entusiasmo nei confronti di quello che era il progetto iniziale. Abbiamo assistito ad una sottovalutazione nei confronti dei giovani e delle novità. Condivisione, coerenza, serietà e credibilità, questi sono i valori imprescindibili con cui ci presenteremo alla cittadinanza”.

Sempre durante la riunione di lunedì scorso Giampiero Perrone, rappresentante del gruppo politico-culturale “Insieme per Salice”, ha proposto la candidatura a sindaco dell’avvocato Sonia Cuppone, consigliera uscente. “Si è in attesa – precisa Perrone – di risposta dagli interlocutori”.

Nel frattempo, come accennato, Alessandro Ruggeri avrebbe rinunciato alla candidatura dopo un periodo di “riflessione”. Incassata l’indisponibilità di Ruggeri, a quanto è dato sapere, il resto della coalizione (Pd ed Impegno sociale), avrebbe deciso di scegliere al proprio interno il candidato sindaco definitivo. Nella serata di oggi, 18 marzo, è prevista la riunione decisiva.

Ulteriori novità di queste ore potrebbero riguardare un’altra sponda, ovvero quella della coalizione guidata dal candidato sindaco Mimino Leuzzi (Primavera salicese, Work in progress, Itaca, Idea Salice) e “DestinAZIONEcomune”, progetto di lista guidato da Gianpiero Manno. A breve, durante un’apposita riunione già programmata, questi due schieramenti potrebbero decidere di presentare un’unica lista.

Rosario Faggiano

© Riproduzione riservata

In foto: il palazzo municipale di Salice