• lunedì , 27 Settembre 2021

Spettacolo - 06 Set 2021

Porto Cesareo Film Festival, i vincitori della prima edizione


Spazio Aperto Salento

Si è conclusa, domenica scorsa, la prima edizione del “Porto Cesareo Film Festival”, realizzata nell’ambito del progetto “A-Mare I Giovani” del Coordinamento Ambientalisti pro Porto Cesareo e co-finanziato dal Piano Azione e Coesione – Avviso “Giovani per il sociale 2018″, del Dipartimento delle Politiche Giovanili – Presidenza del Consiglio dei Ministri, con la collaborazione del Comune di Porto Cesareo. Direzione artistica di Anna Seviroli.

Circa 3mila le opere giunte da tutto il mondo tra corti, mini corti, documentari (Italia, Messico, India, Filippine, Spagna, Regno Unito, Egitto, Stati Uniti, Iran, Spagna), tutte valutate da una commissione tecnica di alto profilo.

Durante la serata conclusiva svoltasi ai piedi della torre di Porto Cesareo, sono stati assegnati tutti i premi e le menzioni speciali. Vince la tematica ambientale e la denuncia.

I PREMIATI

Premio “Area Marina Protetta Porto Cesareo”, miglior opera audiovisiva dedicata al mare: Citsalp di Jean A. Evangelista (20 anni, Filippine); premio “Terra D’Arneo”, miglior minicorto: Le reti fantasma di Marco Filippo Spinelli (27 anni, Italia); premio “Palude del Conte”, miglior documentario: Ora Zero di Fabiana Persico (27 anni, Italia).

ALTRI RICONOSCIMENTI

Miglior corto: La pescatora di Lucia Lorè; miglior regia: Giulio Mastromauro per Inverno; migliore sceneggiatura: Andrea Brusa e Gianluigi Cigna per Il muro bianco; miglior attrice: Celeste Casciaro per le interpretazioni in La pescatora e Li paradisi; menzione per la migliore interpretazione femminile: Claudia Benito Comas per A Woman By The Sea di Rubén Sánchez; miglior attore Christian Petaroscia per Inverno di Giulio Mastromauro; menzione per la migliore interpretazione maschile: Alessio Praticò e Mauro Lamanna per Iddhu di Luigi Pironaci: miglior colonna sonora: Roberto Gori per Iddhu di Luigi Pironaci; miglior montaggio: Manuel Marini per Li paradisi: miglior fotografia Valeria Schifeo per Aria prima e La pescatora.

PREMI A-MARE GIOVANI

Opere audiovisive realizzate da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni: prima classificata Aria Prima di Luca De Paolis e Gaetano Mangia; seconda Li Paradisi di Manuel Marini. 

L’evento è stato promosso ed organizzato con il partenariato della Regione Puglia-Settore Cultura e Formazione, del Polo Biblio-museale di Lecce diretto da Luigi De Luca, e la collaborazione di Apulia Film Commission.

 

In foto: un momento della premiazione

 

 

 

 

 

Comunicato