• lunedì , 21 Giugno 2021

Attualità - 24 Gen 2021

Porto Cesareo, “subito in funzione il nuovo depuratore”

Questa mattina sit-in per l’attivazione della rete fognaria


Spazio Aperto Salento

“Siamo stanchi di aspettare, la rete fognaria è un diritto”. È uno dei cartelli esposti stamattina durante una manifestazione nei pressi del depuratore di Porto Cesareo, sito in località “Bellanova”.

Un sit-in promosso dal consigliere regionale Paolo Pagliaro di Movimento Regione Salento, accolto e condiviso dall’Amministrazione comunale di Porto Cesareo, da cittadini e da associazioni del territorio, presenti nel rispetto delle regole di distanziamento sociale.

 

Al sit-in presenti anche studenti

Legambiente, Italia Nostra, Mediterraneamente e tutte le realtà attive nella marina jonica, hanno fatto sentire la voce di una comunità che reclama un diritto.

“È impensabile – dichiara la sindaca Silvia Tarantino – che nel 2021 una realtà come quella di Porto Cesareo, che durante il periodo estivo supera le 100mila presenze, non abbia ancora una rete fognaria. Abbiamo un depuratore nuovo, costato milioni di euro, mai entrato in funzione. È ora di dire basta e di farlo insieme. A breve sarà operativo un comitato ad hoc”.

“Una battaglia di civiltà, una battaglia trasversale, una battaglia da combattere tutti uniti per Porto Cesareo – afferma il consigliere regionale Pagliaro. – La marina ionica che tutti noi amiamo è un fiore all’occhiello di un Salento che riesce sempre a farsi ammirare. Abitata d’inverno, taciturna ma affascinante, diventa esplosiva d’estate quando si riversano migliaia e migliaia di turisti. E non è normale non avere un servizio fognario nonostante sia pronto il depuratore e siano stati spesi quasi 7 milioni”.

Alla manifestazione, al fine di garantire sicurezza, erano presenti gli agenti del commissariato di Nardò, i carabinieri della Compagnia di Campi e della stazione locale e gli agenti della Digos della questura di Lecce.

 

Un momento del sit-in

 

* Comunicati Organizzatori