• giovedì , 22 Febbraio 2024

Welfare - 09 Feb 2024

“Posso prima io?”, a Nardò un pass per persone fragili e caregiver

Chi lo possiede può far valere il diritto a “priorità di servizio” nelle farmacie e nelle attività commerciali


Spazio Aperto Salento

L’assessorato al Welfare del Comune di Nardò ha promosso un’iniziativa a tutela delle persone con fragilità e dei caregiver. Si tratta di un pass, previsto nell’ambito della campagna di sensibilizzazione  “Posso prima io?”, grazie al quale è possibile fruire di un diritto di “priorità di servizio” nelle attività commerciali, nelle farmacie e nei laboratori di analisi che hanno aderito. Il pass può essere richiesto presso l’ufficio Welfare (sede comunale di via Falcone) e può essere utilizzato nei luoghi e negli esercizi che lo prevedono. È destinato, in particolare, a chi (anche familiari) presta assistenza alle persone con disabilità (legge 104, art. 3, comma 3), alle donne in stato di gravidanza e ai genitori di bambini entro l’anno di età.

“Sarebbe un mondo bellissimo – dice Maria Grazia Sodero (in foto), vicesindaca e assessore al Welfare – se non ci fosse affatto bisogno di un pass di questo tipo e tutti, in modo naturale, comprendessimo che se c’è una fila in farmacia o altrove, chi si occupa di persone fragili, le donne incinte o chi ha con sé bambini molto piccoli, è giusto che sia servito per primo. Una piccola regola di civiltà che purtroppo viene spesso ignorata. Il pass serve, appunto, a dare un piccolo vantaggio ai caregiver, che svolgono una funzione di enorme valenza sociale, economica e morale, e a tutti coloro che ne hanno diritto per la situazione in cui si trovano. Magari si tratta di pochi minuti guadagnati, ma penso che sia già tanto. La risposta delle attività è stata confortante, l’iniziativa ovviamente è aperta ad altre adesioni. Mi congratulo con loro e con chi lo farà, per la scelta di schierarsi dalla parte di chi ha bisogno”.

Il servizio è stato richiesto all’Amministrazione comunale dall’associazione “Tu sei Nardò”. “È un modo per alleviare la vita di tante persone da qualche disagio quotidiano – sottolinea Ettore Tollemeto, presidente dell’associazione e consigliere comunale – ed è una piccola conquista per una città che vuole essere accogliente e civile. Il pass concede la precedenza ai fragili e ai loro caregiver nell’accesso a negozi, farmacie e laboratori di analisi, chiedendo un piccolo sacrificio a chi non si trova in quelle condizioni. Facciamo una cosa che, peraltro, è coerente con l’evoluzione della normativa nazionale e regionale che rivolge sempre più attenzione alle persone con disabilità o fragilità e ai loro bisogni nella quotidianità”.

Eventuali attività ed esercizi che non hanno ancora aderito e volessero farlo, possono contattare l’ufficio Welfare e stipulare una convenzione. Per informazioni i numeri di telefono utili sono: 0833 838429 e 0833 838417. Ogni altro dettaglio e il modulo con l’istanza per il rilascio sono disponibili al link www.comune.nardo.le.it.