• domenica , 17 Ottobre 2021

Guagnano - 23 Set 2021

Premio “Terre del Negroamaro”: riconoscimenti a Paradiso, Mascellani e Bianco

Appuntamento conclusivo oggi 23 settembre, alle 19, presso Museo del Negroamaro di Guagnano. La serata avrà come tema “Negroamaro, vitigno di eccellenza salentina nel periodo post pandemia”


Spazio Aperto Salento

Dodicesima edizione del Premio “Terre del Negroamaro”, appuntamento conclusivo a Guagnano. La cerimonia del conferimento dei riconoscimenti, destinati a personalità del mondo enologico “distintesi per meriti professionali”, si terrà oggi, alle 19, nelle sale del “Museo Terre del Negroamaro” gestito da Arci Rubik nell’ambito del progetto “HostÁria”. Parteciperanno il sindaco di Dino Sorrento e la presidente del Comitato tecnico operativo Viviana D’Amico.

I premiati dell’edizione 2021 sono Vito Michele Paradiso, docente di Enologia presso l’Università del Salento (Premio “Terre del Negroamaro”), Marco Mascellani, enologo (Premio “Ambasciatore Terre del Negroamaro”) e Salvatore Bianco, già funzionario del Mibac (Premio “Radici – Terre del Negromaro”).

La serata, che avrà come tema “Negroamaro, vitigno di eccellenza salentina nel periodo post pandemia”, sarà condotta  dalle giornaliste Leda Cesari e Rosaria Bianco. È previsto, fra l’altro, uno spazio per un confronto fra produttori vitivinicoli dell’area e ed esperti del settore. Parteciperanno Cristiano Cini, sommelier Ais e direttore di Wine Tv, Pamela Raeli, editore di Food and Travel Italia e Wine and Travel, Alfredo Polito, wine storyteller, Aldo Specchia, responsabile Didattica di Ais Lecce, Fabrizio Miccoli, vice delegato Ais Lecce.

Il programma dell’evento prevede anche la degustazione di vini Dop e Igp delle Terre del Negroamaro a cura di sommelier di Ais e l’esibizione del sassofonista Luciano Scalinci.

“Considerate le difficoltà del periodo – viene precisato dagli organizzatori – la serata sarà aperta solo agli addetti ai lavori, muniti di regolare green pass. L’iniziativa, organizzata dal Comune di Guagnano e dal Comitato tecnico operativo in collaborazione con Ais Lecce, si avvale anche della collaborazione di Wine Tv Group, primo canale monotematico dedicato agli appassionati enofili che ha realizzato una serie di puntate sulle cantine guagnanesi le cui immagini e interviste sono confluite in un video che va in onda sul canale 815 di Sky per tutto il mese di settembre”.

“La scelta dei premiati di questa dodicesima edizione – spiega il sindaco Sorrento – mira a creare una forte connessione del riconoscimento con i produttori e il territorio. Quest’anno il Premio si avvale peraltro di un format studiato appositamente dal Comitato tecnico operativo, condiviso da me e da tutti gli amministratori, che guarda al periodo storico che stiamo vivendo, ma è al contempo innovativo sotto l’aspetto organizzativo e di sviluppo del nostro territorio. Con la collaborazione di Wine Tv siamo riusciti ad entrare nel vivo della nostra produzione e del nostro territorio, dove ogni rappresentante di ogni singola azienda si è raccontato davanti alle telecamere, narrando in maniera semplice la propria storia. Il nostro obiettivo – conclude – era quello di far emergere l’aspetto emozionale insito dietro ogni processo produttivo, perché un’azienda è fatta di persone con una storia portatrice di conoscenze capaci di valicare ogni confine”. (r.f.)

© Riproduzione riservata

 

In foto: logo del “Premio Terre del Negroamaro” realizzato nel 2004 dall’artista guagnanese Mario Miccoli