• lunedì , 27 Settembre 2021

Rivista di "Espera" - 01 Set 2021

“quiSalento, in edicola il numero di settembre


Spazio Aperto Salento

Sembrava quasi un mare, l’erba, nelle “Impressioni di settembre” cantate dalla PFM mezzo secolo fa. Molto è cambiato di quelle “impressioni”, è evidente soprattutto nella coda di un’estate torrida, siccitosa e secca come poche altre.

Settembre, come tutti i mesi di “passaggio stagionale”, sembra segnare un po’ il passo dei mutamenti. Lo fa mettendo la parola fine all’estate e ai suoi clamori, lo fa con la vendemmia, in quelle uniche “chiazze di verde” che sembrano dare un po’ di conforto al paesaggio salentino, in larghi tratti martoriato.

Mentre tornano a fiorire, in questo settembre che sa un po’ di primavera, quei fiori e quei luoghi che, causa pandemia, non sbocciarono in appuntamenti e rassegne dello scorso maggio salentino.

Gli Eventi si aprono con il Festival dei giornalisti del Mediterraneo, con il teatro di Tempora Contempora, le installazioni visive di AtFest e la Notte della Taranta che approda su Rai1. Poi con I cantastorie nel Capo di Leuca, con l’immancabile Li Ucci Festival, il concerto per “Tito nesciu” nel cuore di Lecce, il multiforme e Irregolare Festival, l’edizione speciale del Piano Piano Festival. Sbocciano colori e profumi nel borgo di Leverano in fiore, si popolano i quartieri con Spiazzamenti ed Eppoi Festival. E ancora la nuova edizione del Tempio delle fòle, con le “Baccanti” in stile Poieofolà, gli incontri di Conversazioni sul futuro, il design di Agorà, le bellezze di Miss Mondo in passerella a Gallipoli, e il Castello di Tutino che si prepara a una nuova veste “autunnale”, dopo un’estate intensissima di eventi.

Sei, i Luoghi speciali narrati: la Cripta di San Biagio a San Vito dei Normanni, la Cappella di San Giovanni a Martignano, la Chiesa di Sant’Anna a Specchia Gallone, le Mura Urbiche di Lecce, la baia del Frascone e la spiaggia di Torre dell’Orso.

Ricca la rubrica Cinema e visioni di settembre, che si apre con il Porto Cesareo Film Festival. Quindi Vive le Cinéma, accolto nel rettorato, e, tra le altre rassegne, la particolarissima Evò ce esù, all’insegna delle lingue minoritarie, mentre i Naviganti di Donpasta sono in rotta verso la Laguna. Le Musiche accolgono una particolare edizione del Medimex e il rap di Aban; in Da leggere si presentano i volumi Quelle vite meravigliose. Storie di donne a Sud Est e Puglia: la sposa promessa.

Tante, come sempre le Mostre, da Vita su una gamba sola. 10 anni di guerra in Siria, alla contemporanea Non-existing paradise, fino alla sempre attuale Free Patrick Zaki

I Santi Medici e San Giuseppe da Copertino sono celebrati tra Riti e feste”, mentre in “Da gustare” si parla della Vendemmia dei vignaioli (a cui è dedicata la copertina); quindi una nuova tappa nel mondo della Birra artigianale e nei tanti modi di preparare la frisa. Si chiude con le escursioni “Da scoprire”, tra le visite di Ipàme a Melpignano, la Settimana europea della mobilità, le visite della Stanza dei bachi, i treni di Rotaie di Puglia, il kayak di Naturalmente Salento. E sboccia, a settembre, anche il ricchissimo cartellone del Maggio Salentino.

Si chiude con lo sport, con il coach salentino di Beach rugby in volo per Mosca, e con le bracciate libre nel mare gallipolino. “quiSalento”, edito dalla cooperativa Espera, è diffuso al prezzo di 3,50 euro in tutte le edicole di Lecce e provincia, di Brindisi e provincia, di parte della provincia Taranto.

 

In foto: particolare della copertina di “quiSalento” settembre

 

 

 

 

 

Comunicato