• giovedì , 22 Febbraio 2024

Lecce - 28 Gen 2023

Residenza universitaria “Ennio De Giorgi”, approvato il progetto regionale di ampliamento


Spazio Aperto Salento

“Continua il percorso di potenziamento delle residenze universitarie presenti in Puglia, al centro di una grande strategia di rilancio da parte dell’Amministrazione regionale nell’ambito del Diritto allo Studio. Questa volta la buona notizia arriva dal Consiglio comunale di Lecce che ha approvato il progetto regionale di ampliamento della residenza Ennio De Giorgi, presentato da Adisu Puglia nell’ambito della strategia Puglia Regione universitaria”. Con un post pubblicato oggi sabato 28 gennaio sulla sua pagina Facebook, l’assessore regionale all’Istruzione e Università Sebastiano Leo si sofferma sull’importanza del percorso avviato a beneficio degli studenti salentini e pugliesi, in tema di residenze universitarie.

“Con una copertura finanziaria di 5milioni di euro – afferma – aumenteremo non solo i posti alloggio a disposizione degli studenti, passando da 106 a ben 258 unità, ma doteremo la residenza universitaria di nuovi spazi e nuove funzioni: sale video e musica, mensa, auditorium, spazi per lo svago, sale studio e anche un’area dedicata allo sport con piscina coperta. Tutti servizi che saranno a disposizione degli studenti e studentesse che scelgono di studiare nel capoluogo salentino ma aperti anche a tutta la collettività. Un luogo per la città e i suoi abitanti, un ponte dove costruire relazioni e scambi tra sistema universitario e sistema urbano”.

“Sul tema delle residenze universitarie, in particolare, stiamo portando avanti un lavoro straordinario – sottolinea l’assessore Leo – fornendo sia risposte concrete e immediate, come per esempio il recente acquisto di due hotel, lo Zenit a Lecce e il White House a Foggia, da trasformare subito in due nuove Case dello Studente, sia visioni strategiche a più ampio respiro come i concorsi di progettazione per la riqualificazione di immobili di pregio da destinare a nuove residenze universitarie, tra cui quello dedicato alla riconversione dell’ex-convento dei Carmelitani Scalzi di Lecce (ex Caserma Cimmarrusti) che trasformerà un edificio in disuso nel centro storico di Lecce in una nuova Casa dello Studente con 80 posti letto e nuovi spazi per gli studenti e la città.

“Come non citare anche Taranto – aggiunge – dove è in corso la sperimentazione di un progetto di residenzialità diffusa in favore degli studenti fuori sede. Ricordo, inoltre, il nostro impegno anche sulla nuova prestigiosa sede della Facoltà di Medicina, ovvero il palazzo dell’Ex Banca d’Italia; uno splendido edificio affacciato sul mare che ospita centinaia di giovani medici durante il loro percorso di formazione. Un approccio multilivello – conclude Leo – che ha già prodotto risultati importanti di cui essere certamente orgogliosi ma mai soddisfatti perché l’obiettivo è fare sempre meglio e sempre più intensamente per il benessere degli studenti e studentesse che scelgono la Puglia come luogo del loro presente e futuro”.

 

Foto in alto: Sebastiano Leo. In basso: immagini del progetto