• mercoledì , 30 Novembre 2022

UniSalento - 16 Nov 2022

“Riabitare il non urbano. concetti e pratiche in dialogo”

Prosegue il ciclo di seminari organizzato dal corso di laurea in “Sociologia e ricerca sociale” di UniSalento. Domani, giovedì 17 novembre, alle 16.30, nel Monastero degli Olivetani,  incontro sul tema “Comunità energetiche, energie di comunità”


Spazio Aperto Salento

“Riabitare il non urbano. Concetti e pratiche in dialogo”. Proseguono i seminari organizzati dal corso di laurea magistrale in “Sociologia e ricerca sociale” del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università del Salento. Organizzata a cura dei docenti Michele dell’Abate, Carlotta Ebbreo, Marco Marrone, Angelo Salento e Chiara Vacirca, l’iniziativa punta ad approfondire i temi della vivibilità e dell’abitare i contesti non urbani a partire dalle forme di auto-organizzazione in risposta alle crisi energetiche, ambientali, economiche che attraversano i territori.

I seminari, sempre alle ore 16.30, sono tutti in programma nell’aula “Oratorio” del Monastero degli Olivetani (viale San Nicola, Lecce). Dopo l’appuntamento dello scorso giovedì 10 novembre sul tema “Curare, presidiare, riparare”, di seguito gli altri incontri previsti.

Giovedì 17 novembre: “Comunità energetiche, energie di comunità”. Come e perché il consumo e la prodzione di energia definiscono (o possono definire) l’organizzazione delle comunità nei territori? In dialogo con Giorgio Osti (Università di Padova), Collettivo Boschilla (Scuola di Ecologia Politica in Montagna, Castiglion de Pepoli – Bo), Valentina Avantaggiato (sindaca di Melpignano), Chiara Brogi (ènostra – Società cooperativa di distribuzione elettrica); coordina Angelo Salento (Università del Salento).

Giovedì 24 novembre: “L’agroalimentare come sistema di relazioni nei territori”. Quali concezioni del rapporto tra economia e territorio stanno alla base delle diverse articolazioni dei sistemi locali del cibo? Chi fruisce del benessere che i sistemi locali del cibo offrono, e in che modo? In dialogo con Marco Immovilli (PhD Student, Università di Wageningen), Anna Morera (DEAFAL NGO – Rete Italiana CSA), Marco Notarnicola (Xfarm), Agricoltura Prossima (San Vito dei Normanni), Roberta Bruno (Cooperativa agricola Karadrà – Aradeo); coordina Michele Dell’Abate (Università del Salento).

Giovedì 1 dicembre: “Narrazioni e nuove pratiche di appartenenza”. Come si reinventa il senso dei luoghi che, anche agli occhi degli abitanti, hanno perso significato e ragioni di essere abitati? Come si affrontano i rischi di esotizzazione, di estetizzazione, di appropriazione culturale? Come produrre nuove narrazioni dei luoghi per sostenere le pratiche del riabitare? In dialogo con Giuseppe Jepis Rivello (scrittore, designer, content creator di comunità), Luigi Coppola (artista, attivista, promotore di progetti partecipativi), Paola Pasquero (Borgata Paraloup – Rittana, CN); coordina Marco Marrone (Università del Salento)

Mercoledì 7 dicembre: “Agroecologia e abitare”. L’agroecologia offre una prospettiva nuova per riabitare i territori? E il Salento? In dialogo con Laura Centemeri (CNRS-EHESS) e Collettivo Epidemia; coordina Chiara Vacirca (Università del Salento).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicato