• domenica , 17 Ottobre 2021

Lavori pubblici - 11 Ott 2021

Ripristino dell’antico basolato e rete idrica: prosegue la riqualificazione del centro storico di Lecce


Spazio Aperto Salento

Va avanti, nel capoluogo salentino, l’ambizioso progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali del centro storico, che come punta di diamante, comprende il ripristino dell’antico basolato, e laddove questo è compromesso oppure inesistente, la sostituzione con materiale adeguato.

Di recente, la Giunta comunale leccese ha approvato, con i fondi stanziati nel 2018 dal Ministero dell’Interno anche con l’obiettivo di “mitigare il rischio idrogeologico”, interventi attorno all’Anfiteatro Romano, ed in particolare nelle vie Verdi, Alvino e Dei Mocenigo, e lungo tutta via della Sinagoga, la stradina ubicata alle spalle di Palazzo Adorno.

L’area interessata supera i tremila metri quadri, ed oltre al restauro delle pavimentazioni, nelle vie Verdi ed Alvino, è previsto il potenziamento della rete superficiale di “fogna bianca”, ed in via Della Sinagoga, la sostituzione degli allacci alla rete idrica. Aggrediti dalla ruggine, questi ultimi determinavano grosse perdite d’acqua nel sottosuolo, e proprio in attesa degli ormai imminenti lavori,  com’è ancora possibile notare  percorrendo la via in questione, sono stati sostituiti da allacci “volanti” realizzati a livello stradale.

Per tornare al lastricato, il restauro prevede lo smontaggio e  rimontaggio della parte pavimentata con basoli, e l’aggiunta di uno strato in grado di drenare, sulle aree carrabili, l’acqua piovana, nonché l’inserimento di pietrini in cemento e la pavimentazione dei marciapiedi con le pietre di Soleto.

La grande novità del progetto, così come è avvenuto per via Umberto I ove affacciano la chiesa di Santa Croce e l’ex Convento dei Padri Celestini,  prevede l’eliminazione dei gradini dei marciapiedi di via Alvino e, relativamente al lato-Anfiteatro, di via Verdi, al fine di realizzare un unico livello stradale e dunque una nuova ed ampia spazialità, abbattendo al contempo tutte le barriere architettoniche.

“Con questo intervento – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Marco Nuzzaci – l’area attorno all’Anfiteatro, che con l’Amministrazione del sindaco Carlo Salvemini è finalmente diventata zona pedonale, potrà essere meglio conformata a tale funzione. Nello stesso tempo, rimuovendo i pericolosi e brutti residui di asfalto, via Della Sinagoga potrà avere le caratteristiche di una strada del centro storico. In entrambe le zone, infine, l’intervento in campo idrico risolverà i disagi che residenti ed esercenti vivono da tempo a causa dell’obsolescenza degli impianti”.

Toti Bellone
© Riproduzione riservata

 

Foto in alto: Uno scorcio di via Verdi

 

 Via Della Sinagoga con gli allacci idrici “volanti”

 L’assessore Marco Nuzzaci