• giovedì , 20 Gennaio 2022

Salice Salentino - 10 Gen 2022

Scuola dell’infanzia, i bambini ritornano nelle aule del plesso di via Manzoni


Spazio Aperto Salento

Dopo il restyling, è stato restituito ai bambini dell’infanzia di Salice Salentino il plesso di via Manzoni. Con il taglio del nastro avvenuto oggi, 10 gennaio, è stata scritta ufficialmente la parola “fine” alla parentesi di chiusura dell’immobile dovuta ai lavori di efficientamento e riqualificazione iniziati a febbraio 2021.

Da questa mattina, dunque, alunni ed insegnanti dispongono di ambienti ristrutturati ed accoglienti. E fra una settimana ritorneranno nel plesso di via Fontana anche gli alunni della scuola secondaria di primo grado. Un evento atteso da alunni, famiglie e docenti fin dall’avvio del nuovo anno scolastico quando, a causa dei lavori in corso, hanno dovuto affrontare il temporaneo disagio dei doppi turni nella scuola primaria di via Roselli, unico edificio in quel momento disponibile a Salice.

La scuola di via Manzoni è stata costruita nella seconda metà degli anni ’70, dall’Amministrazione guidata dal sindaco Maria Tondo. In una nota del Comune viene spiegato che i lavori appena ultimati nel plesso, sono stati finanziati dalla Regione Puglia con 800mila euro (fondi Por Fesr 2014-2020 – Asse proritario IV – Energia sostenibile e qualità della vita), a cui si sono aggiunti “260mila euro di fondi comunali per gli spazi esterni e 70mila euro di fondi ministeriali per i servizi igienici”.

“Questo – ha detto il sindaco Tonino Rosato – è il primo degli obiettivi grossi raggiunti e che inauguriamo oggi. Consegniamo una struttura all’avanguardia ai bambini, alle loro famiglie e al personale scolastico. Ringrazio i genitori per la pazienza avuta nell’attesa di questo giorno, per i disagi creati in questi mesi, necessari alla realizzazione di questa nuova scuola”.

“Il percorso che ci ha portato fin qui – spiega il vicesindaco Mimino Leuzzi – è stato abbastanza complesso e delicato, ma avevamo l’obiettivo fermo e prioritario di ristrutturare tutti gli edifici scolastici del nostro territorio e a quello abbiamo lavorato da quando ci siamo insediati, molto prima di sentir parlare di Pnrr”.

“I lavori – aggiunge Alessandra Napoletano, responsabile dell’Ufficio tecnico comunale – erano solo di efficientamento ma poi abbiamo condiviso l’opportunità di rendere più fruibile la struttura e garantire accoglienza e servizi ai piccoli alunni. Era fondamentale garantire loro spazi verdi per attività all’esterno, e sono stati inseriti 260mila euro di finanziamenti, così abbiamo realizzato l’area gioco a norma, un orto botanico e il pavimento anti trauma”. (red.)

© Riproduzione riservata 

 

In foto: un momento della riapertura del plesso di via Manzoni