• domenica , 17 Ottobre 2021

Surbo - 04 Lug 2021

“Sedute poetiche”, 1° concorso di poesia per l’arredo urbano

Previste tre sezioni: lingua italiana, vernacolo e “Primavera”. La selezione è riservata ai residenti nel Comune di Surbo


Spazio Aperto Salento

Il Comune di Surbo ha indetto il primo concorso poetico per il decoro urbano, dal titolo “Sedute poetiche”: i partecipanti competeranno tra loro attraverso i propri testi poetici, allo scopo di vederli in seguito trascritti su alcune panchine del territorio comunale.

“C’era bisogno di un tocco di poesia e di colore – afferma il sindaco, Ronny Trio – e abbiamo cercato una forma nuova che ci consentisse di coniugare creatività, cultura ed energie positive e potesse lasciare un segno tangibile sul tessuto urbano della città. Il concorso di poesia per il decoro urbano è nato proprio da questa necessità. Nelle calde sere d’estate sedere su una panchina è piacevole, ma pensiamo possa esserlo ancora di più grazie a un verso di poesia, trascritto da artisti emergenti del nostro territorio. Vogliamo dare un tocco di colore alla città, in modo nuovo, coinvolgente, partecipato”.

“L’idea – spiega il vicesindaco Martina Gentile – è nata attraverso un confronto con le colleghe di maggioranza, Maria Antonietta Pareo e Angela Neri ed è stata accolta con slancio. Sedute poetiche è la prima edizione di questa originale competizione poetica, che ha come obiettivo quello di dar nuova vita agli arredi urbani, infondendo loro un’anima: un verso di poesia per rendere più belle le panchine e dare un tocco di creatività, ripensando gli spazi comuni, per renderli più piacevoli e conferire loro un valore aggiunto”.

“Il concorso poetico – aggiunge Pierluigi Bianco, assessore alla Cultura – si divide in tre sezioni, in lingua italiana, in vernacolo e under 16. La giuria attribuirà tre premi per ogni sezione, che avranno un valore altamente simbolico, perché legati alla valorizzazione del territorio. Abbiamo voluto, infatti, declinare la cultura in ogni sua forma e farne uno strumento di partecipazione che imprimesse anche sugli spazi attorno a noi un segno distintivo. C’è tempo fino alle ore 12 del 15 luglio per partecipare. Il regolamento è disponibile sul sito istituzionale www.comune.surbo.le.it”.

Maria Antonietta Pareo, assessore all’Istruzione, conclude: “Abbiamo fortemente voluto che una sezione fosse destinata ai poeti in erba. Siamo certi che le istituzioni scolastiche del territorio, con cui collaboriamo proficuamente grazie anche al patto educativo di comunità, sapranno contribuire alla divulgazione di questa iniziativa ed esortare i ragazzi a cimentarsi con l’arte della scrittura, magari per avere la soddisfazione di poter leggere i propri versi su una panchina”.

 

 

 

Comunicato