• mercoledì , 21 Febbraio 2024

Musica - 18 Giu 2023

Sogliano Cavour, nasce la “Super Taranta Orchestra”

Presentazione lunedì 19 giugno nel Locomotive Lab, presenti i direttori Castrignanò e Durante, con una prova a porte aperte. Debutto mercoledì a Calimera durante la “Festa dei Lampioni”


Spazio Aperto Salento

Dopo l’Orchestra Popolare Notte della Taranta, nata nel 2004 col maestro di Formia, Ambrogio Sparagna, la musica tradizionale salentina, dà vita alla “Super Taranta Orchestra”. Con una “prova” a porte aperte, il nuovo ensemble, verrà presentato lunedì 19 giugno 2023, alle ore 10.30, negli studi del laboratorio “Locomotive Lab” di Sogliano Cavour, aperto di recente nell’ambito delle iniziative collaterali del Locomotive Jazz Festival, varato proprio a Sogliano, diciotto anni fa, dal musicista e saxofonista Raffaele Casarano.

La presentazione sarà a cura dei direttori Antonio Castrignanò di Galatina (musicista e compositore) e Mauro Durante di Lecce (violinista e percussionista del Canzoniere Grecanico Salentino), e precede il debutto, fissato per mercoledì 21 a Calimera, in occasione della “Festa dei Lampioni”.

Oltre a Castrignanò e Durante, la  “Super Taranta Orchestra”, riunisce personalità iconiche del mondo della “pizzica” salentina; le stesse che nel corso degli anni, alcune delle quali anche in seno all’Orchestra Popolare, hanno lasciato il segno nel panorama musicale internazionale, vincendo premi prestigiosi e calcando palcoscenici importanti, ben oltre i confini provinciale e regionale, e superando, allo stesso tempo, i confini folklorico-culturali. A completare il Super Gruppo, sono: Alessia Tondo, Emanuele Licci, Enza Pagliara, Giancarlo Paglialunga, Giulio Bianco, Federico Laganà, Rocco Nigro, Maurizio Pellizzari, Giuseppe Spedicato, Silvia Perrone, Davide Monaco e Moira Cappilli.

L’Orchestra Popolare Notte della Taranta, continuerà comunque la propria autonoma attività, anche e soprattutto nel tradizionale Concertone di fine agosto, che a Melpignano chiude le tappe dell’omonimo Festival itinerante,  nato nel 1998 grazie alla lungimirante iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, con lo scopo di riscoprire e valorizzare la musica tradizionale salentina, che nel tempo, si è fusa con altri linguaggi musicali: dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica. Giusto come avviene nel Concertone agostano, dove con l’apporto delle sonorità di artisti nazionali ed internazionali di primo piano, l’esibizione sfocia in una grande session.

Toti Bellone
© Riproduzione riservata

Per info: gianpieropisanello@gmail.com e 348-5465650.