• sabato , 19 Giugno 2021

Attualità - 16 Gen 2021

Tappa a Porto Cesareo di Elio Brusamento, in viaggio a piedi per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa

L’ex alpino è partito da Udine il 25 aprile 2019. Concluderà il suo percorso il prossimo maggio.


Spazio Aperto Salento

Ha fatto tappa oggi a Porto Cesareo il lungo cammino di speranza di Elio Brusamento, ex alpino e atleta di 68 anni di Padova, pensionato, che gira a piedi l’Italia dal 25 aprile del 2019, allo scopo di conoscere persone in luoghi nuovi ed utilizzare le relazioni interpersonali per sensibilizzare l’opinione pubblica su una rara malattia.

La sclerosi tuberosa, patologia molto rara che colpì il figlio di un amico, è diventata per lui una sorta di ragione di vita. E ancora di più e ragione di vita la lotta verso la guarigione.

Per la prima volta in Puglia “terra straordinaria fiammeggiante, di cui ho sempre sentito meraviglia partire dai suoi vini passando per le sue bellezze fino al calore della sua gente”, le parole di Elio, stamane, davanti alla sindaca di Porto Cesareo Silvia Tarantino, che lo ha accolto insieme alla sua squadra, ospitandolo presso Palazzo di Città.

Per lui l’accoglienza nella marina jonica, con un tetto e dei pasti caldi, prima di ripartire. Il viaggio di Elio si concluderà a maggio 2021 a Udine, da dove era cominciato.


In foto: Gli Amministratori comunali accolgono Elio Brusamento


* Comunicato del Comune