• lunedì , 27 Settembre 2021

Lecce - 13 Set 2021

“Tempora/Contempora”, serata conclusiva con il film “Il Nuovo Vangelo”

Proiezione in “prima” regionale domani 14 settembre, alle 21.30, nel Parco Balsamo a Lecce

 


Spazio Aperto Salento

Chiusura col botto, domani sera, martedì 14 settembre, per il Focus internazionale sul linguaggio del corpo nelle arti performative Contemporanee, “Tempora/Contempora” seconda edizione, organizzato dall’Ama (Accademia mediterranea dell’attore) e dal Polo Biblio-museale di Lecce, con Regione Puglia, Ministero della Cultura, Eu Japan, Fondazione Nuovi Mecenati, Arci Lecce ed Associazione Transparent.

L’appuntamento, in “prima” regionale, è con il film “Il Nuovo Vangelo” del regista Milo Rau, interpretato dall’ex bracciante agricolo camerunense, Yvan Sagnet, che per primo si ribellò al Caporalato che lo sfruttava nelle campagne del Salento, dando origine, sostenuto dai Sindacati, al primo sciopero del settore.

La proiezione, con inizio alle ore 21.30, si terrà nel Parco Balsamo di via Pozzuolo a Lecce, ed in caso di pioggia, in una delle sale del Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano”.

Muniti di Green Pass, per assistere all’evento, è previsto un biglietto del costo di 3 euro, con prenotazione obbligatoria via Sms o su Whats app al numero 338-3746581.

Prima della proiezione, alle ore 20.30, si terrà un Talk con l’intervista on line al regista, realizzata dai critici teatrali Andrea Porceddu e Maddalena Giovannelli, cui seguiranno gli interventi in presenza dell’attore protagonista, di Franco Ungaro, direttore artistico di “Tempora/Contempora”, di Luigi De Luca, direttore del Polo Biblio-museale, di Anna Caputo, presidente Arci Lecce, e di Carlo Salvemini, sindaco di Lecce.

Vale ricordare, che inserita nello stesso cartellone del Focus internazionale, sino alla fine del mese, è ancora visitabile, lungo il perimetro del Museo “Castromediano”, l’installazione del fotografo statunitense Alec von Bergen. Intitolata “Il sottile atto di dimenticare e non essere dimenticati”, ritrae barboni e senzatetto sparsi per il mondo.

Nel frattempo, il 10 settembre scorso, nelle sale dell’ex chiesa di San Francesco della Scarpa, si è chiusa la mostra del pittore di origini pugliesi, Luca Bray, dal titolo “Il soffio”.

Toti Bellone
© Riproduzione riservata

 

In foto: “Il nuovo Vangelo” set riprese, scena 3