• mercoledì , 21 Febbraio 2024

Alto riconoscimento - 16 Giu 2023

“Virtù e Conoscenza 2023”, la VII edizione il 17 giugno a Porto Cesareo

La manifestazione è stata presentata ieri, giovedì 15 giugno, nella sala conferenze di Palazzo Adorno della Provincia di Lecce


Spazio Aperto Salento

Nella sala conferenze di Palazzo Adorno della Provincia di Lecce, si è tenuta ieri, giovedì 15 giugno, la presentazione della VII edizione del Festival “Virtù e Conoscenza”, la manifestazione che si propone di valorizzare e promuovere l’identità del territorio e la sua cultura in modo innovativo, stimolando la coesione sociale. L’evento, promosso da Associazione MediterraneaMente e Comune di Porto Cesareo, ha ottenuto i patrocini di Consiglio Regionale della Puglia, Consigliera Nazionale di Parità – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Provincia di Lecce, Unione delle Università del Mediterraneo, Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Università del Salento e Confindustria Puglia.

La cerimonia di consegna dell’Alto Riconoscimento “Virtù e Conoscenza” si terrà sabato 17 giugno, alle ore 20.30, in piazza Enrico Berlinguer – Scalo d’alaggio a Porto Cesareo. In programma per questa edizione del Festival anche momenti musicali, mostre e convegni, eventi sportivi, visite a musei e siti archeologici, escursioni nel parco naturale e nell’Area marina protetta di Porto Cesareo. Alla presentazione dell’evento e dei premiati, sono intervenuti Antonio Leo, vicepresidente della Provincia di Lecce, Anna Peluso, vicesindaco di Porto Cesareo, Cosimo Damiano Arnesano, ideatore ed organizzatore del Festival, Antonio Pasca, presidente del Tar Puglia e presidente della giuria del premio, e Chiara Criniti, artista.

“Questo premio – ha detto il vicepresidente Leo – è un ponte con il Mediterraneo, parte dal Salento, la terra più accogliente, ma è di ispirazione internazionale. Auguriamo sempre più successo a questa importante manifestazione”.

La giuria tecnico-scientifica, come detto presieduta da Antonio Pasca, ha scelto, tra le tante candidature pervenute, tutte di alto profilo, i personaggi da premiare, ai quali sarà consegnata la riproduzione liberamente ispirata alla statuetta rappresentante il dio Thot, divinità egizia della scienza e della sapienza, risalente al IV secolo a.C., rinvenuta nel mare di Porto Cesareo nel 1932 ed esposta nel Museo Nazionale Archeologico di Taranto.

I PREMIATI 

Suor Monia Anna Alfieri: “Religiosa dell’Istituto Internazionale delle Suore di Santa Marcellina e Legale rappresentante delle Scuole Marcelline italiane, membro della Consulta di Pastorale scolastica e del Consiglio nazionale scuola della Cei, per le sue battaglie condotte a favore del diritto all’istruzione, per il suo pensiero libero ed autorevole in favore della libertà di scelta educativa dei genitori, del diritto di apprendere degli studenti e della libertà di insegnamento, tanto da essere considerata tra le voci più accreditate sui problemi dell’organizzazione dei sistemi formativi”. 

Vanessa Scalera: “Attrice di teatro, cinema e televisione, per il suo estro e talento, per l’amore che la lega alla sua terra, per aver saputo dare concretezza, solidità e profondità a personaggi femminili, donne con un forte senso della giustizia, impegnate in una infallibile promessa di riscatto dalle convenzioni sociali e dalle oppressioni mafiose”. 

Giancarlo Logroscino: “Persona di alta moralità, docente di Neurologia e direttore della Scuola di Specializzazione in Neurologia presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, direttore del Centro di Malattie Neurodegenerative e Invecchiamento Cerebrale di Uniba presso la Fondazione “Cardinale Giovanni Panico” di Tricase, per aver fortemente contribuito con le sue ricerche ed i suoi studi, riconosciuti a livello internazionale, al progresso scientifico ed alla lotta contro la malattia di Parkinson, Sclerosi laterale amiotrofica, morbo di Alzheimer, demenza fronto-temporale, demenza di Lewy Body, divenendo eccellenza italiana nel mondo, tanto da essere inserito ai primi posti nella classifica dei Ricercatori altamente citati nel campo del Cross-Field di Clarivate”. 

Soraya Malek: “Principessa d’Afghanistan, nipote del Re Amanullah Khan e della Regina Soraya Tarzi, per il suo infaticabile impegno a difesa dei diritti del popolo afghano, per la sua autorevole voce a sostegno della parità dei sessi, l’introduzione della scuola dell’obbligo per maschi e femmine, l’abolizione dell’obbligatorietà del velo e la partecipazione delle donne alla vita sociale, raccogliendo l’eredità morale dei nonni, sovrani modernizzatori del Paese asiatico”. 

Carolina Bubbico: “Eclettica cantautrice, docente di canto Pop al Conservatorio Tito Schipa di Lecce, per il legame viscerale che la unisce alla sua terra natia, per il suo spiccato talento musicale che l’ha condotta ad esibirsi nei più significativi Festival italiani ed internazionali, passando dal soul al funk, dal pop ai brani della tradizione salentina, dal jazz al rock, per giungere alla bacchetta come direttrice d’orchestra, riuscendo a rimanere sempre in equilibrio tra la semplicità e il virtuosismo”.

Albano Carrisi: “Cantautore, attore e viticoltore, per il talento, l’estro, la passione e lo spirito solidale che lo caratterizza, per il suo impegno a favore della vita e dei diritti umani, per la bontà dei sui vini, per aver dato lustro alla terra salentina portando la canzone italiana nel mondo”.  

Serenella Molendini: “Consigliera nazionale di Parità presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, eccellenza italiana nella lotta alle discriminazioni di genere, per la sua pregevole attività di studio e ricerca, per il suo notevole impegno profuso per l’attuazione dei principi di uguaglianza di opportunità tra uomini e donne, per aver creduto sin dall’inizio al “Virtù e Conoscenza” presiedendone per più anni la Giuria Tecnico-Scientifica”.

Negramaro: “Band pop-rock salentina formata da artisti a tutto tondo, per l’alta moralità, il talento, l’estro, la passione e lo spirito solidale che li caratterizza, per aver dato lustro alla propria terra portando le sonorità italiane nel mondo, per la loro inconfondibile scrittura musicale che fa sognare ed emozionare, per il loro impegno a favore della vita, dei diritti umani, della ricerca contro la sclerosi multipla e il sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto”.

Annick Suzor Weiner: “Professoressa emerita di fisica atomica e molecolare all’Università Paris-Saclay (Francia), Responsabile dell’Agence Universitaire de la Francophonie, già Consigliere per la Scienza e la Tecnologia presso l’Ambasciata di Francia a Washington, componente della Commissione Unesco e Consigliere Internazionale dell’American Physical Society, per il suo elevato spirito solidale, per lo straordinario impegno profuso nella promozione dell’accoglienza, integrazione sociale, sostegno, orientamento e formazione degli studenti in esilio, preparandoli al loro futuro professionale e lavorativo”.

PREMI ALLA MEMORIA 

Antonio Montinaro: “Assistente della Polizia di Stato barbaramente ucciso dalla mafia il 23 maggio 1992, insieme ai suoi colleghi, durante l’attentato in cui persero la vita anche il giudice Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo; per il suo altruismo, coraggio, alto senso del dovere e della giustizia, per la sua professionalità e dedizione al lavoro”.

Raffaele Sambati: “Primo sindaco di Porto Cesareo, già presidente della Pro Loco, virtuoso modello di cittadinanza, per il suo pregevole impegno profuso nel conseguimento dell’autonomia comunale di Porto Cesareo, per aver contribuito in maniera determinante allo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio”.

Antonio Basile: “Già sindaco di Porto Cesareo, promotore dell’istituzione dell’Area Marina Protetta, protagonista della conquista dell’autonomia comunale di Porto Cesareo e della lotta contro l’abusivismo edilizio lungo il litorale, per la sua intraprendenza e coerenza politica, la sua generosità e predisposizione a porgere la mano ed aiutare il prossimo ad alzarsi”.

Rocco Durante: “Apprezzato funzionario Inps, già sindaco di Porto Cesareo e primo presidente dell’Area Marina Protetta, per il suo fervente attivismo profuso nel conseguimento dell’autonomia comunale di Porto Cesareo, per l’innata gentilezza e la docilità della sua anima che lo hanno contraddistinto in ogni settore della vita pubblica e privata.

TARGA VIRTÙ E CONOSCENZA

Yusef Zahir: “Ballerino italo-marocchino, docente di hip hop e danze afrocaraibiche, per il suo estro e straordinario talento che lo ha condotto ad esibirsi in mondovisione alla Cerimonia di apertura del Fifa World Cup 2022 in Qatar e all’Eurovision Song Contest di Torino, suscitando emozioni e dando lustro a Porto Cesareo, suo paese d’origine”. 

Almanacco Leveranese: “Scrigno e custode della storia della Comunità Leveranese, per aver saputo narrare con obiettività e puntualità, nei suoi primi vent’anni di attività, la vita, la storia, i personaggi e gli eventi del territorio”.

La direzione artistica dell’evento è curata da Antonio (Aki) Chindamo, arrangiatore e produttore discografico, titolare di Auditoria Records (Como). Gli studenti dell’Istituto Bachelet di Copertino svolgeranno il servizio di accoglienza. La serata sarà condotta dalla giornalista Pamela Spinelli. Gli interventi musicali saranno curati dall’Ensemble Orchestrale “Euphonic”, diretta dal violinista Joele Micelli. Tra gli ospiti: Irene Robbins (protagonista della scena jazz internazionale), Alex Zuccaro, Noe Tommasini (vincitrice del Premio Lunezia 2022). Molto attesa è l’esibizione de “I Calanti”, noto gruppo di pizziche e tarante salentine. In apertura “Fashion Flowers” a cura di Anna Rita Valentino ed Emilia Maggi Peluso.

Durante la serata saranno estratti i biglietti vincenti della lotteria abbinata al Festival. Il servizio sicurezza sarà gestito da Servizi Sicurezza Italia, in collaborazione la Protezione Civile “Veglie-Porto Cesareo” e la Croce Rossa di Lecce, con il coordinamento di Guglielmo Saturnino e Salvatore Alemanno.

“Per chi sarà impossibilitato ad essere presente – ricorda l’organizzatore Cosimo Damiano Arnesano – l’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Alto Riconoscimento Virtù e Conoscenza”.

 

 

Foto in alto: un’immagine della presentazione di “Virtù e Conoscenza 2023”