• lunedì , 20 Settembre 2021

Calcio - 27 Dic 2020

Giallorossi, gara sofferta: decide “el diablo” Rodriguez

Il commento di Mimma Leone alla partita casalinga contro il Vicenza


Spazio Aperto Salento

Dopo due sconfitte consecutive e una serie di prestazioni poco convincenti, al Via del Mare arriva finalmente una boccata d’ossigeno. Tre punti preziosi, ma ancora tanto da migliorare se si considera che, ancora una volta, i giallorossi vanno in svantaggio dopo pochi minuti dall’avvio.

Come al solito, il Lecce sembra messo bene in campo, ma proprio mentre dimostra di essere in grado di gestire tranquillamente la gara, riesce a farsi sorprendere dall’inedito tandem d’attacco del Vincenza; è infatti Marotta che sorprende in scivolata Gabriel, dopo un’azione non irresistibile ma che riesce a battere una difesa fragile.

I giallorossi appaiono smarriti e disorientati, in maniera analoga a quanto era successo in occasione dei gol subiti nelle precedenti gare; non s’intravede la personalità della squadra, sembra degna di nota solo la difficoltà a reagire e a costruire azioni fluide. È spesso Coda a proporsi più volte in avanti, ma anche oggi è poco lucido vicino alla porta, oppure si lascia cogliere in fuorigioco. Se non altro, il primo tempo si chiude con un piglio diverso che lascia ben sperare.

Nella seconda parte della gara, entrano Henderson e l’attesissimo Pablo Rodriguez, il cui esordio era atteso da tempo. L’ex campioncino del Real Madrid, infatti, dopo l’arrivo nel Salento, è stato fermato prima dal Covid-19 e in seguito da un’appendicite e da un infortunio muscolare. La presenza dello spagnolo incide subito sulla gara: passa infatti dai suoi piedi l’azione che porta alla magia di Mancosu, che va in rete con un gol d’autore, dal tocco raffinato. E poco importa se “el diablo” rimedia anche un’ammonizione! Ciò che conta è che al 72’ ribalta il risultato deviando “di rapina” un tiro di Henderson e siglando, con la propria firma, una vittoria sofferta ma necessaria. Peccato che in pochi minuti gli accada proprio di tutto, nel bene e nel male, e infatti al 78’ è costretto a uscire dal campo per un problema alla coscia, che ci auguriamo sia al più presto risolto. Anche il Vicenza prova a cambiare rotta con qualche sostituzione e al 90’ Guerra va in gol, ma è fuorigioco.

I veneti si avvicinano pericolosamente alla zona retrocessione, mentre il Lecce può respirare grazie a tre punti che non conquistava dalla trasferta di Verona, e che oggi strappa in appena tre minuti di linfa vitale, dovuta soprattutto agli innesti effettuati nel secondo tempo. Ora ottimismo e testa al Cittadinella!

Mimma Leone

 

In foto: Tiro di Henderson