• giovedì , 22 Febbraio 2024

Lecce/Concerto - 30 Nov 2023

Al Teatro Apollo il violinista Gidon Kremer

Evento promosso nell’ambito della 54esima stagione concertistica della Camerata Musicale Salentina. Appuntamento venerdì 1 dicembre, alle 20.45


Spazio Aperto Salento

Il violinista lettone Gidon Kremer, considerato uno dei maggiori musicisti al mondo, sarà sul palco del Teatro Apollo di Lecce, venerdì 1 dicembre 2023, per uno dei concerti della 54esima Stagione organizzata dalla Camerata Musicale Salentina. Con lui, vincitore, fra gli altri dei premi “Paganini” di Genova nel 1969 e “Ciajkovski” di Mosca nel 1970,  saranno Giedre Dirvanauskaite, al violoncello, e Georgijs Osokins, al pianoforte.Dopo l’introduzione del giornalista e critico musicale Eraldo Martucci, l’inizio dello  spettacolo, è previsto per le ore 20.45.

Nato a Riga nel 1947 da genitori tedeschi, Kremer si avvicinò al violino a soli quattro anni e, partendo dagli insegnamenti del padre e del nonno, ha via via scalato l’ardua parete dell’amato strumento, studiando all’inizio nel prestigioso Conservatorio moscovita “Ciajkovski”, ed in seguito con i maggiori maestri, fra i quali il grande David Oistrakh, specializzandosi pure nella direzione orchestrale. Suonando il leggendario “Nicola Amati” del 1641, ha inciso buona parte della sua discografia per la prestigiosa etichetta “Deutsche Grammophon”.

Gidon Kremer è noto per l’azione di promozione dei compositori di musica contemporanea e per la conoscenza e diffusione della cosiddetta “nuova musica per violino”. Assieme all’attività concertista in giro per il mondo, tale impegno gli ha valso numerose onorificenze: dall’Ernst von Siemens alla Bundesverdienstikreuz, passando per i Premi Unesco ed Imperiale, quest’ultimo considerato il Nobel del mondo musicale.

Il programma dell’atteso live, prevede la Sonata in mi bemolle maggiore per violino e pianoforte K481 di Mozart, Middelheim di Kancheli ed il Trio Elegiaco n. 2 op. 7 di Rachmaninov. Per info: Camerata Musicale Salentina, via XXV luglio 2B, Lecce, telefoni 0832-309901; 348-0072654/55.