• giovedì , 23 Settembre 2021

Porto Cesareo - 03 Gen 2021

Patto sicurezza urbana, un finanziamento per nuove telecamere di videosorveglianza

Ventesimo posto nella graduatoria del Ministero dell’Interno per il Comune guidato dal sindaco Silvia Tarantino. Le telecamere, che si aggiungono a quelle già installate l’anno scorso, saranno posizionate in via Monti, in piazza Sauro, due in via Cosimo Albano e due sulla Torre Lapillo-Porto Cesareo e sulla via di accesso alla torre di Torre Lapillo.

 


Spazio Aperto Salento

Porto Cesareo si piazza al ventesimo posto su circa 2mila Comuni in tutta Italia ed accede al finanziamento del Ministero dell’Interno per l’installazione di altre telecamere di videosorveglianza. L’obiettivo è garantire maggiore sicurezza sul territorio.

A gennaio del 2020, furono installate 39 telecamere in 14 diversi punti strategici. Adesso ne arriveranno altre 6, grazie alla firma del Patto della Sicurezza Urbana con la Prefettura di Lecce che ha portato alla redazione di un progetto, all’individuazione delle zone in cui ubicare nuovi occhi elettronici e all’ingresso in una graduatoria che, a livello nazionale, vede la marina al ventesimo posto su 2mila partecipanti, unico centro pugliese insieme a Lecce (giunta 92esima) nei primi 200 in graduatoria.

Il progetto, dell’importo di 50mila euro, sarà cofinanziato per 35mila euro dal Ministero e il resto della somma sarà messo a disposizione dal Comune.

Le sei telecamere saranno installate in via Monti, in piazza Sauro, due in via Cosimo Albano, sulla Torre Lapillo-Porto Cesareo e sulla via di accesso alla torre di Torre Lapillo.

 

 

* Comunicato del Comune