• lunedì , 20 Settembre 2021

Cultura - 02 Giu 2021

Campi Salentina, Massimo Cacciari presenta il libro “Il lavoro dello spirito”

Appuntamento domani, in piazza Libertà, alle 18.30. Evento aperto al pubblico dopo le restrizioni per il Covid


Spazio Aperto Salento

Domani, alle ore 18.30, in piazza Libertà a Campi Salentina, Massimo Cacciari, filosofo, politico, accademico ed opinionista, ex sindaco di Venezia, presenterà il suo libro intitolato “Il lavoro dello spirito”, edito da Adelphi.

L’opera è una penetrante analisi sull’attualità dei contenuti di Max Weber che parte da due conferenze tenute dal sociologo tedesco tra il 1917 e il 1919 dal titolo “Die geistige Arbeit als Beruf” (Il lavoro dello spirito come professione) in cui definisce il lavoro dello spirito come il lavoro fondamentale della nostra epoca, che crea ricchezza come mai in passato. Ma questa ricchezza non è oggi al servizio di tutti, anzi sempre più lo sviluppo tecnologico crea disoccupazione, mentre la ricchezza prodotta dovrebbe porci nelle condizioni di essere tutti liberamente attivi, senza vincolare la nostra vita ad una occupazione.

L’evento si aprirà con il saluto dell’assessore comunale alla Cultura Laura Palmariggi, mentre il compito di introdurre Cacciari sarà affidato a Nicola Grasso, docente di Diritto Costituzionale presso l’Università del Salento.

L’iniziativa, organizzata dall’Assessorato alla Cultura di Campi Salentina, in collaborazione con la Fondazione Città del Libro e l’Università del Salento, sarà dedicata alla memoria di Mario Signore, docente universitario, indimenticato studioso ed instancabile fautore di iniziative filosofiche e culturali.

Si tratta della prima iniziativa aperta al pubblico dopo le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria. L’accesso, infatti, sarà libero ma con posti limitati nel rispetto delle normative anti Covid-19. Per maggiori informazioni: cittadellibro2020@libero.it

“È un onore per la comunità di Campi Salentina – afferma l’assessore alla Cultura Laura Palmariggi – avere come ospite il professore Massimo Cacciari e poter presentare il suo libro dopo un anno di pandemia che, tra l’altro, ha provocato anche forti limitazioni alle iniziative culturali. Nonostante il lockdown l’Amministrazione comunale, l’Assessorato alla Cultura e la Fondazione Città del libro, hanno continuato a lavorare senza sosta per organizzare un evento culturale che fosse anche un segnale importante di svolta e di ripartenza per l’intera comunità. Sarà, infatti, il primo evento all’aperto dopo le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria ma verranno comunque rispettate tutte le misure di sicurezza previste dalle norme anti Covid. Ringrazio chi si è speso per portare a compimento questo evento e, in particolare, un sentito ringraziamento va al professore Massimo Cacciari, figura di grande spessore politico e culturale, per aver accettato il nostro invito”.

 

 

 

Comunicato