• mercoledì , 30 Novembre 2022

Rubrica/Guardiamoci attorno - 15 Ott 2022

Lecce, al lavoro per rifare il marciapiede dissestato di viale Leopardi

Ma i pini abbattuti, anche perché pericolosi per persone e cose, devono presto essere sostituiti con nuovi arbusti


Spazio Aperto Salento

Lavori in corso, nel trafficato viale Leopardi a Lecce, per rimettere a nuovo il disastrato tratto di marciapiede segnalato sulla nostra Rubrica settimanale il 18 dicembre di un anno fa.

Appena superata la Rotatoria del centro commerciale “Centrum”, il marciapiede si trova sul lato destro, all’altezza del civico 147, in direzione del sottovia per San Cataldo ed il prolungamento col viale Japigia. Per effetto del sollevamento dei mattoni, in buona parte causato dalle radici dei monumentali pini messi a dimora alcuni decenni fa, si era ridotto a un colabrodo.

Il rifacimento è partito proprio dall’abbattimento degli alberi, alcuni dei quali pericolosi per pedoni ed automobilisti, perché già a rischio caduta. Al contempo ed in vista del posizionamento dei nuovi, i vecchi mattoni quasi del tutto sbriciolati, sono stati rimossi.

Per chi scrive e per chi si è trovato a passare al momento dell’entrata in funzione delle motoseghe, assistere all’abbattimento dei pini ha costituito un vero e proprio dolore. Ma per via del rischio-caduta di cui s’è detto, e che in passato ha causato gravi danni alle persone ed alle cose (per tutti, ricordiamo quello caduto in via Adua, dalle parti di Porta Napoli, su un’auto in sosta con una coppia di ragazzi a bordo), adottare il provvedimento si è reso purtroppo inevitabile.

L’auspicio, è che al pari della sostituzione dei mattoni, la stessa cosa accada per gli alberi. Al posto dei pini, devono ovviamente essere piantati arbusti le cui radici rimangano in superficie, altrimenti, anche se a distanza di altri decenni, il problema del dissesto, puntualmente, si ripresenterà.

A quanto si sa, fra qualche settimana o mese, l’abbattimento riguarderà pure gli altri pini, anch’essi pericolosi per persone e cose, che ancora svettano in città. Ma anche in questo caso, al loro posto, ne vanno messi a dimora di nuovi, per evitare che il panorama della città diventi di soli cemento e mattoni.

© Riproduzione riservata

 

Foto in alto: il marciapiede dissestato pronto ad ospitare i nuovi mattoni (T.B. ©)

 

Uno dei pini abbattuti anche perché pericolosi (T.B. ©)

L’auspicio è che vangano presto sostituti con nuovi arbusti (T.B. ©)

 

 

“Guardiamoci attorno”:

Articoli pubblicati

 

L’Immagine-logo della Rubrica è stata elaborata da Mood Comunicazione di Galatina