• martedì , 18 Gennaio 2022

Economia - 23 Ott 2021

Ance Lecce, Valentino Nicolì eletto nuovo presidente

Guiderà l’Associazione per i prossimi quattro anni. Subentra a Giampiero Rizzo


Spazio Aperto Salento

Cambio ai vertici dell’Ance provinciale. Da ieri pomeriggio Valentino Nicolì (in foto) è il nuovo presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili di Lecce. L’imprenditore salentino, che subentra all’uscente Giampiero Rizzo, è stato eletto a scrutinio segreto dall’assemblea. Rimarrà in carica per i prossimi quattro anni.

“L’assemblea – viene spiegato in una nota – si è aperta con la relazione del presidente uscente Giampiero Rizzo, il quale ha presentato il bilancio delle attività del suo mandato, che ha visto Ance Lecce costantemente impegnata nel supporto alle imprese edili, nella denuncia di bandi censurabili e nella richiesta del rispetto dei tempi nelle procedure autorizzative. L’Associazione, infatti, si è sempre posta come pungolo verso la Pubblica Amministrazione, auspicandone la semplificazione e rivendicandone con forza il ruolo di sponda e partenariato e non di ostacolo allo sviluppo, soprattutto in un periodo delicato quale quello attraversato dal sistema edile dal 2008 ad oggi. Ance Lecce ha sempre lavorato per la formazione della manodopera in sinergia con i sindacati e con le imprese”.

“Nonostante la pandemia – ha detto Rizzo – si intravedono segnali importanti di ripresa che fanno ben sperare. Una cosa è però certa: le imprese non sono più le stesse, hanno problemi di accesso al credito, di ricerca della manodopera, di costi esorbitanti delle materie prime, slegati dal Prezzario delle opere, sicché si vedono erodere i margini di guadagno. È il momento di cercare di cogliere il possibile rimbalzo riveniente dal boom di lavori indotto dai bonus e superbonus, a patto di dare fiducia alle imprese con riferimenti normativi e temporali certi, prima di tutto”.

Rizzo ha chiuso il suo intervento rivolgendosi al futuro presidente: “Rivolgo a Valentino Nicolì i migliori auguri per la sua elezione e di buon lavoro per il futuro, confermando sin d’ora la mia disponibilità a collaborare per la crescita e lo sviluppo del sistema”.

Il presidente designato è poi intervenuto per illustrare il programma. Si è quindi proceduto alle votazioni che hanno visto Valentino Nicolì eletto all’unanimità. Nella stessa seduta sono stati eletti, sempre a scrutinio segreto: Maria Domenica Rizzello, vicepresidente; Antonella Gravili, tesoriere. Comporranno il Consiglio di Sezione: Roberto Babbo, Antonio Mengoli, Antonio Montedoro, Silgfrido Spedicato, Sergio Troso.

“Sono emozionato ed orgoglioso per la fiducia accordatami – ha detto subito dopo l’elezione Nicolì – consapevole di raccogliere un’eredità importante, da parte di Giampiero Rizzo, che ringrazio per le belle parole spese, il quale ha guidato Ance Lecce in un periodo delicato, in piena crisi dell’edilizia, con grande senso di responsabilità e con la ferma volontà di lavorare in squadra con istituzioni, sindacati, imprese e con i diversi livelli associativi per raggiungere gli obiettivi più importanti”.

“Nel programma che ho illustrato ai colleghi ci sono alcuni punti fondamentali – ha continuato il neopresidente – che sono in perfetta continuità con il mandato precedente. Vorrei proseguire nella scia di quanto fatto finora, cercando di cogliere tutte le opportunità che la ripresa economica riserverà al comparto edile. Sono convinto che l’azione di Ance Lecce dovrà essere sempre più incisiva sul fronte della richiesta di semplificazione amministrativa, sul monitoraggio degli appalti, sulle relazioni industriali e sindacali, convinto come sono che formazione e sicurezza siano prioritarie per la crescita delle imprese e del territorio. Si potenzierà l’azione di FSC e Cassa edile, già oggi riconosciuti nel sistema come esempi virtuosi ed efficienti, coinvolgendo nelle attività sempre più imprese, al fine di contribuire ad innalzare anche i livelli di consapevolezza e sicurezza nei lavoratori. Ance Lecce dovrà consolidare il proprio ruolo strategico ponendosi come l’interlocutore naturale nella gestione delle politiche di governo e progetto del territorio. Le ingenti risorse derivanti dal PNRR, che verranno destinate alla regioni del sud, rappresentano un’occasione eccezionale e non ripetibile”.

Ha chiuso l’Assemblea il presidente reggente di Confindustria Lecce Nicola Delle Donne, il quale ha espresso i migliori auspici di buon lavoro al neo eletto presidente Nicolì e ringraziato Rizzo per l’impegno profuso nel suo mandato.

 

 

 

 

Comunicato