• giovedì , 17 Giugno 2021

Ambiente - 21 Mag 2021

Consiglio comunale di Surbo: “no” unanime all’impianto di compostaggio a Masseria Ghetta


Spazio Aperto Salento

Nel Consiglio di ieri, maggioranza e opposizione hanno approvato unanimemente una mozione con cui è stata espressa netta contrarietà alla localizzazione di un impianto di compostaggio di rifiuti in località Masseria Ghetta, nonché nelle aree territoriali limitrofe che direttamente o indirettamente possano interessare l’intera comunità di Surbo.

La maggioranza aveva depositato mercoledì 19 una mozione, a firma della capogruppo, con la quale opporre un netto diniego alla realizzazione di un impianto di compostaggio nei pressi di Masseria Ghetta, che lì dovrebbe sorgere secondo gli intendimenti del Comune di Lecce, appresi dagli organi di informazione nei giorni scorsi. Ciò aveva indotto all’immediata convocazione di un Consiglio comunale urgente, al fine di discutere dell’argomento, dando seguito anche a un’analoga mozione depositata dai gruppi di minoranza. Le forze politiche, dopo un’ampia discussione, hanno convenuto di votare in modo univoco un documento.

“Sono soddisfatta – afferma la capogruppo di maggioranza Angela Neri – del risultato conseguito ieri. Potersi confrontare su questo tema e poi votare all’unanimità un documento così importante per la comunità tutta è certamente un passaggio fondamentale, per rimarcare la netta contrarietà all’impianto in località Ghetta, ma anche per scongiurare il pericolo di sortite in altre località, come Masseria Gagliardi e nell’area Mondo d’oro, nonché a ridosso del territorio comunale. La discussione in aula è stata vivace, ma costruttiva”.

“L’aula – prosegue Angela Neri –  ha approvato all’unisono il documento con cui è stato rivolto al sindaco Ronny Trio e alla Giunta l’invito ad adottare ogni utile iniziativa affinché la Regione Puglia convochi un tavolo tecnico interistituzionale, allargato alla presenza dei sindaci dell’Unione dei Comuni del Nord Salento, del sindaco di Lecce e di Ager, nella persona del dottor Grandaliano, per l’adozione di ogni eventuale determinazione, che ha trovato accoglimento anche tra i banchi dell’opposizione. Ritengo, pertanto, che il sindaco Ronny Trio sia stato pienamente investito dal Consiglio, unanimemente, a rappresentare la comunità tutta in questa battaglia a tutela e difesa del territorio”.

 

 

 

 

Comunicato