• giovedì , 22 Febbraio 2024

Lecce - 30 Gen 2023

Consiglio provinciale, approvato il Regolamento di accesso all’atrio esterno di Palazzo dei Celestini


Spazio Aperto Salento

Prima seduta dell’anno per il Consiglio provinciale di Palazzo dei Celestini, riunitosi questa mattina, lunedì 30 gennaio. È stato discusso e approvato all’unanimità il Regolamento disciplinante l’accesso, il parcheggio e le soste nell’atrio esterno di Palazzo dei Celestini. Si tratta di un regolamento necessario al fine di migliorare la fruizione degli spazi, salvaguardando la tutela e la valorizzazione dell’immobile e garantendo la sicurezza dei cittadini che accedono.

Nello specifico il Regolamento prevede che “l’accesso e il parcheggio sono riservati, in via ordinaria, ad un numero non superiore a 12 veicoli, divisi equamente tra Provincia e Prefettura, formalmente individuati di comune accordo fra il presidente della Provincia ed il prefetto. Sono consentiti l’accesso e la sosta veicolare ai Consiglieri provinciali nei giorni in cui sono convocati il Consiglio provinciale e le Commissioni consiliari, per il tempo strettamente necessario per la partecipazione alle rispettive sedute, nonché, nelle altre giornate, solo ed esclusivamente per il tempo strettamente necessario all’espletamento delle proprie funzioni istituzionali. Nei giorni in cui è convocato il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, sono consentiti l’accesso e la sosta alle auto a servizio dei componenti del suddetto Comitato, per il tempo strettamente necessario per la partecipazione a ciascuna seduta. Il parcheggio di motocicli (nel limite massimo di 8) e di biciclette (sino ad esaurimento delle rastrelliere disponibili) è consentito nell’apposito spazio riservato a detti mezzi, situato sul lato ovest dell’atrio, angolo sinistro, ingresso via XXV Luglio. Infine, i  veicoli parcheggiati o in sosta senza titolo né autorizzazione potranno essere rimossi con l’intervento della Polizia provinciale e di ditte specializzate e con costi a carico dei trasgressori”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicato