• lunedì , 27 Settembre 2021

Musica - 03 Ago 2021

“FatePiano Festival”, a Sogliano esibizione del duo ArTango dedicata al maestro Astor Piazzolla

Domani 4 luglio, alle ore 21, in piazza Armando Diaz a Sogliano Cavour, omaggio al grande compositore argentino nato 100 anni fa. Al pianoforte Enrico Tricarico, accordéon Alessandro Gazza


Spazio Aperto Salento

Cento anni fa nasceva uno fra i più grandi bandoneonisti conosciuti al mondo, Astor Piazzolla, compositore argentino e padre del tango nuevo. Per l’occasione, l’associazione Nova LiberArs, nell’ambito del tour estivo del “FatePiano Festival”, domani 4 agosto, alle 21, in piazza Armando Diaz, a Sogliano Cavour (ingresso gratuito), gli dedica un concerto attraverso l’estro musicale del duo ArTango (Enrico Tricarico al piano, Alessandro Gazza alla fisarmonica) e le coreografie di Jonathan Costa e Francesca Calò, con la direzione artistica di Roberta Epifani.

L’Amministrazione comunale guidata da Giovanni Casarano ha accolto l’invito ad inserire nel calendario degli eventi estivi previsti da luglio a settembre, un omaggio ad un grande della musica contemporanea. ArTango saprà infiammare la piazza, facendo ascoltare brani editi ed inediti di Piazzolla. Note e danze che daranno a tutti la sensazione di ascoltare non solo musica ma anche storie, aneddoti e poesie della cultura argentina e creola che, come suggeriscono le liriche di Borges, descrivono i sapori malfamati, tragici e appassionati del tango delle origini, germinato sulle sponde del Rio de la Plata, tra Buenos Aires e Montevideo.

Bandoneonista straordinario e compositore tra i più rilevanti del Novecento, Astor Piazzolla non solo ha rivoluzionato il tango, inserendosi nel solco di una ricchissima tradizione, ma ha il grande merito di averne ampliato e arricchito i confini, trasformandolo in una forma musicale nella quale può riconoscersi qualsiasi cittadino del mondo. Le sue composizioni sono eseguite ovunque dai più grandi interpreti internazionali e sono amate dal pubblico di tutte le latitudini; ma soprattutto i giovani hanno scoperto nel suo linguaggio quella miscela originale e coinvolgente di tango, jazz e musica classica che sa regalare emozioni che non sempre possono trovare nella musica.

“Grazie alla collaborazione con Nova LiberArs, che ringraziamo per la qualità dell’offerta culturale promossa nel nostro territorio anche attraverso la tappa locale del Festival, – afferma Giuseppina Nuzzaci, assessore comunale alla Cultura – avremo la possibilità di ricordare un gigante della musica del Novecento che ha fatto amare il tango al pubblico di tutto il mondo, indicando la strada di una nuova, elettrizzante avventura. Dove celebrarlo se non in una Regione dove affondano le radici di Piazzolla il cui nonno nacque a Trani? Un motivo di orgoglio in più per la Puglia intera”.

 

 

 

 

Comunicato