• giovedì , 23 Settembre 2021

Ambiente - 19 Mar 2021

“I tre cittadini”, fiaba per educare al rispetto del territorio e della natura

“Piccolo manuale di educazione ambientale” ideato da Antonello Fiore, geologo e presidente della Società italiana di geologia ambientale. Prefazione del geologo e saggista Mario Tozzi  


Spazio Aperto Salento

«I tre cittadini, piccolo manuale di educazione ambientale”. È il titolo della fiaba, a sfondo formativo ed informativo, ideata dal pugliese Antonello Fiore, geologo e presidente della Società italiana di geologia ambientale (Sigea), con la collaborazione di Pino Zarbo. L’opera, edita da Fralerighe edizioni (pagine 48), presenta un linguaggio semplice ed immediato, particolarmente efficace rispetto agli obiettivi educativi del progetto. Si ispira alla celebre fiaba “I tre porcellini” di Joseph Jacobs.

«Negli ultimi anni – si legge nella scheda del libro – sono sempre più frequenti eventi quali alluvioni e frane che stanno colpendo severamente diverse parti del nostro Paese. La mancata consapevolezza del fragile equilibrio tra le dinamiche naturali e l’interferenza delle azioni dell’uomo con esse, spesso, spingono coloro che governano a proporre azioni orientate verso una deregolamentazione delle norme di tutela ambientale, azioni che non tengono conto delle regole di protezione dell’ambiente risultando dannose e trasformando eventi naturali in tragedie inspiegabili».

Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista, nella prefazione al manuale ricorda: «I disastri naturali non sono tutti uguali e le loro cause sono cambiate nel tempo. Quasi nessuno di quelli contemporanei è veramente naturale, eppure, invece di mantenere comportamenti adatti a prevenirli e affrontarli, noi uomini del Terzo Millennio ne abbiamo ancora una gran paura e ne sfuggiamo ragioni e spiegazioni. La paura degli eventi naturali è oggi totalmente immotivata: basterebbe informarsi di più e meglio ed esercitare la memoria collettiva; come si sapeva fare nelle società tradizionali e come abbiamo presto disimparato. In questo libricino, non solo per bambini, Antonello Fiore ci spiega perché la preparazione consapevole è l’unica cosa che, invece, ci può salvare la vita».

Insomma, incominciare da subito a formare consapevolezza ambientale con le attività che ai piccoli piacciono di più: leggere fiabe. Il manuale però non è solo per i più piccoli. Vuole rappresentare, infatti, una riflessione per tutti i cittadini, necessaria a comprendere come contenere gli effetti negativi dei fenomeni naturali ed evitare di diventare inconsapevolmente vittime di tali fenomeni.

Perché come spiega Antonello Fiore: «Spesso ci sforziamo nel cercare un dialogo tra adulti per evitare che eventi naturali quali alluvioni, frane, terremoti, ripetutamente ci coinvolgano facendoci perdere tutto, compreso le speranze e i nostri sogni».

Un manuale «che rilancia l’importanza della formazione delle giovani generazioni per effettuare quel necessario cambio culturale partendo dalle scuole dell’infanzia, dove andare ad attivare progetti educativi sull’ambiente per diffondere comportamenti nuovi e stili di vita sostenibili».

La pubblicazione è stata realizzata nell’ambito di interventi di Educazione ambientale di Casa dei Diritti Sociali e della Società Italiana di Geologia Ambientale nelle classi delle scuole primarie e secondarie da un gruppo di lavoro coordinato da Antonella Pirolo. Alle diverse fasi del progetto hanno partecipato Cristina de Vita, Maria Di Nezza, Giuseppe Gisotti, Salvatore Valletta, Barbara Cerignoli, Alisia Zarbo. I disegni sono di Mia Simoncelli, realizzati con la collaborazione di Daniela Capoccetti (per la colorazione e fotoritocco):

Ulteriori informazioni e contatti sulla fiaba «Piccolo manuale di educazione ambientale. I tre cittadini”: www.itrecittadini.it; info@itrecittadini.it.

© Riproduzione riservata

In foto sopra: Uno dei disegni che illustrano la fiaba. Sotto: la copertina del libro

Antonello Fiore, residente a Bari, dal 2016 ricopre la carica di Presidente della Società Italiana di Geologia Ambientale (Sigea) associazione scientifica e culturale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente come associazione di protezione ambientale. Geologo in servizio presso un ente pubblico è anche giornalista pubblicista. È autore di diverse pubblicazioni scientifiche. Da anni è impegnato per la promozione del ruolo delle Scienze della Terra nella protezione della salute e dell’ambiente. Con Sigea e con varie istituzioni nazionali ed estere, organizza numerosi eventi per la promozione della tutela dell’ambiente e della vita che esso ospita, nonché iniziative di sensibilizzazione per la prevenzione del rischio sismico, del rischio geo-idrologico e per comprendere e mitigare gli effetti del cambiamento climatico.