• martedì , 18 Maggio 2021

Attualità - 03 Mag 2021

I vent’anni di quiSalento: compleanno della rivista festeggiato con un’edizione speciale

In edicola il numero di maggio arricchito dall’inserto “Da vent’anni quiSalento” e dal fumetto “A Tubo!”


Spazio Aperto Salento

Il mensile quiSalento compie 20 anni. Un compleanno “speciale” festeggiato con l’edizione di maggio arricchita dall’inserto “Da vent’anni quiSalento” e dal fumetto “A Tubo!”.

La rivista, attualmente pubblicata a cura della cooperativa “Espera” con la firma di Cinzia Dilauro (direttore editoriale) e di Dario Quarta (direttore responsabile), giunse per la prima volta nelle edicole salentine con il numero bimestrale di aprile-maggio 2001.

“Vent’anni dopo – affermano dalla redazione – prosegue il racconto di una terra che, forse, all’epoca non era neanche pienamente consapevole del suo patrimonio materiale e immateriale. Un racconto che ha sempre messo in primo piano la narrazione del territorio includendone, quando necessario, anche le ombre e i chiaroscuri, perché questa terra è bella anche, a volte soprattutto, per le sue contraddizioni e i suoi paradossi”.

“Sfogliando le pagine dei primi numeri – continuano – ci si rende conto di quanto il Salento sia cambiato, di come sia cambiata la sua narrazione e la sua stessa percezione. La rivista ne ha raccontato la crescita non solo turistica ma anche e soprattutto culturale, artistica e identitaria, cercando di avere uno sguardo limpido su questa terra che non smette mai di stupire”.

Come accennato, quiSalento celebra l’anniversario offrendo ai lettori due allegati: il primo è un inserto speciale con 20 contributi per un personale e particolare “spaccato” salentino affidato ad illustratori, scrittori e fotografi di talento.

Si tratta di Massimo Pasca, Egidio Marullo, Pietro Galeoto, Veronica La Greca, Alberto Giammaruco, Valeria Puzzovio, Andrea De Simeis, Paola Rollo; nonché degli scrittori-narratori Annalisa Bari, Osvaldo Piliego, Chiara Idrusa Scrimieri, Mino De Santis e dei fotografi Gabriele Albergo, Massimiliano Spedicato, Ilenia Tesoro, Ivan Tortorella, Daniele Coricciati, Antonio Chiarello, Chiara Leo, Marta Solazzo di quiSalento.

“Ognuno a proprio modo – spiegano ancora dalla redazione – con la propria arte e la propria sensibilità, ha restituito l’immagine di un Salento che rifugge la retorica, che per essere raccontato non ha bisogno di enfasi, che è orgoglioso e consapevole del suo passato ma anche solidale, sostenibile e aperto al futuro”.

Il secondo allegato è rappresentato dalla quarta uscita del fumetto “Bande a disegni”, un’iniziativa editoriale nata dall’incontro tra Bande a Sud, il festival del Comune di Trepuzzi, e l’idea di due artisti calimeresi, Alberto Giammaruco e Igor Legari, illustratore uno, musicista l’altro. Dopo le arie classiche, il “Bolèro” di Ravel, “La gazza ladra” di Rossini e la “Carmen” di Bizet, si cambia “registro” e si chiude con un capolavoro locale, scritto da Ernesto Abbate, la marcia “A Tubo!”, e con la storia di una delle più importanti realtà bandistiche italiane, la Banda di Squinzano.

Anche in questo numero non mancano le tante rubriche che da sempre accompagnano i lettori, mese dopo mese, alla scoperta di eventi, luoghi, botteghe, cinema, musica, mostre, libri, itinerari e tanto altro, come nella più classica tradizione di quiSalento.

© Riproduzione riservata